Home News Prodotto pericoloso ritirato dal mercato per rischio chimico

Prodotto pericoloso ritirato dal mercato per rischio chimico

CONDIVIDI

Ritirato dagli scaffali prodotto per rischio chimico, si raccomanda di restituirlo e non consumarlo: tutte le informazioni utili.

semi di sesamo ritirati rischio chimico
spesa al supermercato – iStock

Il Ministero della Salute ha notificato ai consumatori il ritiro di un prodotto alimentare per rischio chimico.

Non è adatto alla consumazione: le informazioni utili per riconoscere il lotto ritirato.

Prodotto tolto dal commercio per rischio chimico

Le analisi recentemente condotte su un prodotto alimentare hanno reso nota la presenza di ossido di etilene nel campione analizzato.

Il Ministero della Salute ha prontamente indetto il ritiro del suddetto prodotto per non mettere a rischio la salute dei consumatori in alcun modo.

Ecco qui di seguito le informazioni utili e i dettagli per riconoscere il prodotto ritirato.

Informazioni utili da sapere

La data di pubblicazione del ritiro alimentare è del 19 novembre 2020 ma sul portale web il Ministero lo ha notificato solo nella giornata di ieri.

Il prodotto ritirato è a marchio Padovana Macinazione S.r.l. e coincide con il nome dell’OSA a nome del quale viene commercializzato. La specifica denominazione di vendita del prodotto pericoloso è Semi di sesamo BIO. Il codice di riferimento dell’articolo ritirato è 10280.

Per riconoscere il lotto di produzione è bene sapere il codice identificativo di quest’ultimo: 01/1438.

Il produttore è sempre Padovana Macinazioni S.r.l. e la sede dello stabilimento produttivo è in Viale dell’industria 72/1. La data di scadenza apposta sulla confezione dei semi di sesamo è 31/12/2021. Il prodotto è venduto confezionato in pacchetti da 500g l’uno.

Il motivo del richiamo alimentare è un’anomalia nel risultato delle analisi. I dati raccolti hanno evidenziato un chiaro rischio chimico a causa dell’ossido di etilene rilevato nel campione analizzato.

L’ossido di etilene è stato riscontrato in molti altri lotti di prodotti negli ultimi due mesi, il Ministero ne ha sempre comunicato il ritiro ai consumatori.

Se avete acquistato il sesamo contaminato non consumatelo e riportatelo al negozio dove è avvenuto l’acquisto.