Home Salute & Benessere Pro e Contro della Coppetta mestruale: tutto quello che devi sapere

Pro e Contro della Coppetta mestruale: tutto quello che devi sapere

CONDIVIDI

Economico, sicuro ed ecologico metodo per affrontare le mestruazioni: la Coppetta mestruale. Scopri Pro e Contro oltre a come utilizzarla nel modo giusto.

pro e contro coppetta mestruale
coppetta mestruale

La coppetta mestruale è l’alleato per sopravvivere al ciclo mestruale senza usare assorbenti interni o esterni e soprattutto senza macchiarsi.

Scopri quali sono i Pro e i Contro dell’utilizzare la coppetta oltre a come utilizzarla nel modo giusto.

Come utilizzarla al meglio e cosa c’è da sapere

La coppetta mestruale è per le donne un modo economico e naturale di affrontare il tanto temuto periodo del mese.

L’aspetto è proprio quello di una coppetta o meglio di una campanella capovolta. Grande poco meno di un pugno non la sentirete nemmeno una volta inserita e potrete svolgere qualunque attività, sportiva e non, voi desideriate.

Il materiale di cui è fatta è silicone chirurgico, totalmente ipoallergenico.

Ci sono diverse misure tra cui scegliere in base a quanto flusso mestruale avete. Esistono sia tipologie usa e getta che riutilizzabili.

La sua funzione? Raccogliere il flusso mestruale.

Potrete riutilizzarla per 10 anni consecutivi e la fascia di prezzo varia tra 13 e 26 euro.

All’interno della confezione, oltre alla coppetta, troverete delle istruzioni esplicative che vi delucideranno sul suo utilizzo.

Ogni 5 ore circa dovrete toglierla, sciacquarla accuratamente e poi reinserirla.

Non è difficile l’inserimento: ripiegandola su se stessa dovrà essere inserita all’interno della vagina. Dopo averla inserita il gioco è fatto perché la coppetta si sistemerà da sola nel modo più naturale possibile.

Le pareti vaginali saranno totalmente sigillate e il flusso sarà raccolto nella coppetta fino al momento in cui la estrarrete.

Alcune coppette sono più facilmente inseribili di altre grazie al comodo manico situato  nella parte finale che renderà la manovra di estrazione per nulla complicata o dolorosa.

Leggi anche: Come regolare il ciclo con l’alimentazione: cosa mangiare e cosa no

Non abbiate timore di sporcarvi una volta inserita, non avrete perdite!

Quando dovrete estrarre la coppetta dovrete piegare un lembo e creare un piccolo vuoto d’aria e attivare i muscoli pelvici per facilitarne l’estrazione.

Una volta terminate le mestruazioni la coppetta dovrà essere sciacquata e sterilizzata, riposta nel sacchetto di cotone naturale e conservata fino al mese successivo.

Pro e Contro della coppetta mestruale

Pro

Ecco tutti i Pro di cui godrai se utilizzerai la coppetta mestruale anziché tamponi e assorbenti:

  1. Sicurezza: nessuna irritazione o sindrome da shock tossico.
  2. Economica ed antispreco: costa dai 12 ai 26 euro e potrai utilizzarla per 10 anni consecutivi.
  3. Addio odore: la coppetta racchiude il flusso mestruale al suo interno sigillando con esso anche l’odore spiacevole che assume il sangue quando esposto all’aria. Niente più odori sgradevole!
  4. Sex OK: quando si indossano le coppette morbide ed usa e getta, a differenza di quelle in gomma e silicone, si possono avere rapporti sessuali. Il partner non avvertirà la presenza della coppetta e non ci sarà sangue a interferire nell’atto sessuale.
  5. Lasciate per 8 ore notturne: puoi lasciare la coppetta inserita per tutta la notte se ne usi una abbastanza grande. Non ti sporcherai!

Contro

Scopri quali sono i Contro dell’utilizzare la coppetta mestruale:

  1. Rischio infezioni: Solo nel caso in cui non verrà adeguatamente igienizzata e sterilizzata potrà essere causa di irritazioni e infezioni.
  2. Può essere difficile azzeccare la misura giusta: ci sono molte misure diverse in commercio e non è detto che al primo acquisto troverete quella più adatta a voi.
  3. Estrazione non sempre troppo facile: se non attivate i muscoli pelvici durante l’estrazione pizzicando il lato giusto della coppetta l’estrazione non sarà affatto facile e potrebbe addirittura essere dolorosa.
  4. Non comoda se sei fuori: quando sarete fuori casa e dovrete cambiarvi ricordatevi che è fondamentale sciacquarla accuratamente prima di reinserirla. Non fatela cadere o toccare il lavandino di un posto che non sia casa vostra. Portatevi una boccetta d’acqua per quest’operazione!