Home Spettacolo La Principessa Charlotte rifiutata dal padre “Ossessionata come sua nonna!”

La Principessa Charlotte rifiutata dal padre “Ossessionata come sua nonna!”

CONDIVIDI

Un rifiuto che nessuno si aspettava da un carattere dolce come quello del Principe William. Il futuro Re rivela l’ossessione della Principessa Charlotte

Principessa Charlotte

La Principessa Charlotte è la piccola di casa e viene spesso accontentata nelle sue richieste. La figlia del Principe William e di Kate Middleton è nata dopo George ed è più grande di Louis, ma è la piccola donnina di casa.

Durante il lockdown da Coronavirus è stata molto diligente e ha continuato a studiare a distanza, ma ha fatto una richiesta al padre che William è stato costretto a rifiutare…

Il compleanno di Charlotte

La principessa Charlotte si è unita alla sua famiglia per festeggiare il compleanno di suo fratello, il Principe George. Il piccolo principe compie sette anni e, per l’occasione, sono state scattate delle nuove foto.

La famiglia ha dovuto festeggiare il compleanno nella totale privacy e discrezione, anche se molte misure sono state ora alleggerite.

Charlotte, invece, ha compiuto cinque anni a maggio, mentre le misure di blocco erano relativamente rigide. Non è noto ciò che entrambi i reali abbiano ricevuto come regalo.

Kate Middleton Charlotte

Il rifiuto di William

Tuttavia, nel dicembre 2019, sono emersi alcuni dettagli sul desiderio di Natale di Charlotte. La piccola all’epoca aveva 4 anni e chiese al papà, il principe William, un pony.

La piccola, infatti, è appassionata di cavalli, proprio come Sua Maestà, che è nota per amare le gare, così come il polo, di cui la Cartier Queen’s Cup prende il nome in suo onore.

“Charlotte ha preso dalla regina Elisabetta ed è ossessionata dai cavalli.”

La piccola ha chiesto un pony, ma il padre ha rifiutato in quanto la reputa troppo giovane. Nonostante le sia stato rifiutato il regalo dei suoi sogni, la fonte ha spiegato che la piccola non sarebbe rimasta delusa la mattina di Natale.

Questo perché la famiglia le avrebbe regalato un centro di equitazione giocattolo, provvisto di tutti gli accessori.