Home Politica Prescrizione, Zingaretti: “Basta con polemiche e picconate”

Prescrizione, Zingaretti: “Basta con polemiche e picconate”

CONDIVIDI

“Mi sembra che ci sia un buon punto di arrivo”, sottolinea il Segretario del Pd Zingaretti a proposito della prescrizione

Sull’accordo del Governo sulla riforma della prescrizione, Nicola Zingaretti sottolinea di essere giunti ad

“un buon punto di arrivo”.

Ciò consente di riaccendere lo sviluppo degli investimenti, l’agenda per il lavoro, l’economia e l’occupazione.

“Avanti tutta per dare risposte a un Paese che se lo aspetta”,

sottolinea lo stesso Zingaretti.

Ora è necessario andare avanti in quanto il Belpaese ha bisogno di valide risposte.

In una recente intervista rilasciata su Skytg24, parlando del nodo della prescrizione ha rivelato di avere fiducia in questo Governo Conte “Bis”.

“Ho fiducia che metta in atto quell’agenda 2023 annunciata qualche ora fa dal presidente Conte. Il governo va bene se produce dei risultati, non se scalda delle poltrone […]”

sottolinea lo stesso Nicola Zingaretti.

Zingaretti sul Partito Democratico: la vera forza politica da cui ripartire

Il Pd è quel partito politico da cui l’Italia ha bisogno per poter ripartire.

Lo stesso Nicola Zingaretti:

”Siamo una forza seria e responsabile che vuole guardare al futuro”.

In effetti, lo stesso Segretario ritiene che gli italiani se ne stanno accorgendo e il Partito Democratico è l’unico davvero competitivo.

Il Pd è l’unica alternativa alla Destra e il Segretario ribadisce:

”Siamo una forza seria e responsabile che vuole guardare al futuro”.

Attacco Renzi a Conte: Italia Viva promette battaglia

Nonostante gli scontri e le polemiche delle ultime settimane sulla prescrizione, il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, da sempre contrario alla legge Bonafede, attacca il premier Conte di

“non capire la differenza tra giustizialismo e garantismo”.

Renzi con la sua Italia Viva è intenzionato a votare la fiducia al decreto Milleproroghe, nel quale verrà inserita la nuova norma sulla prescrizione voluta dal M5S e Pd.

Italia Viva promette di non fare alcuna marcia indietro: per ora la volontà primaria è quella di non mettere a repentaglio la sopravvivenza dell’attuale Governo Conte.

Intanto, Italia Viva continua la sia battaglia …