Home Cronaca Pomeriggio 5, Caso Ragusa, svolta nel caso: “E’ stato ritrovato il corpo”

Pomeriggio 5, Caso Ragusa, svolta nel caso: “E’ stato ritrovato il corpo”

CONDIVIDI

Nella puntata del 12 Novembre 2018, nello studio di Pomeriggio 5,  Barbara D’Urso ritorna a parlare del caso di Roberta Ragusa, la donna scomparsa a Pisa tra il 13 e il 14 Gennaio 2012, e mai più ritrovata. Si sospetta che il suo corpo si trovi al Cimitero di Pisa a seguito di una segnalazione anonima.

Come ricorderete, Roberta Ragusa, è scomparsa nel gennaio del 2012 e non è stata mai più ritrovata. A finire sotto accusa il marito Antonio Logli il quale è stato accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere, con la sentenza di secondo grado avvenuta lo scorso 14 Maggio, il quale l’ha dichiarato colpevole, infliggendogli la pena di 20 anni di reclusione.

Ma ciò che ci stiamo chiedendo da allora, il corpo della donna dov’è?

Una segnalazione anonima riapre il caso, “Il corpo di Roberta Ragusa si trova al Cimitero di Pisa”

Come ben ricorderemo, nel giorno della scomparsa di Roberta Ragusa, il marito Antonio Logli, il quale continua a sostenere di essere innocente e che la moglie si sia volontariamente allontanata da casa, si recò sia al Cimitero di Orzignano, che presso Cimitero di Pisa. Perchè? Dove trova li il corpo di Roberta?

Un’inviata di Pomeriggio 5 è accorsa al Cimitero di Pisa, dove un gruppo di circa 20 volontari cittadini e unità cinofile, lavorano da ore senza sosta alla ricerca del corpo di  Roberta Ragusa, a seguito di una segnalazione anonima, la quale riapre il caso fornendo nuove ipotesi sulle indagini circa la scomparsa della donna.

La segnalazione in questione riportava la frase:

“Cercate il corpo di Roberta Ragusa. C’e’ un corpo ed e’ nascosto qui”

in allegato al testo, la foto del punto il cui il corpo sarebbe stato occultato e sotterrato, e si troverebbe a ridosso del Cimitero di Pisa.

Le ricerche proseguono, “E’ stato rinvenuto un oggetto”

Dalle ricerche effettuate, sarebbe stato rinvenuto un oggetto, anche se attualmente non si è ancora a conoscenza di che tipo di oggetto si tratti. I volontari stanno analizzando l’oggetto in questione per capire se questo possa essere ricondotto alla Ragusa.

Barbara D’Urso poi ricorda l’intervista precedente, rivolta al Custode del Cimitero nonchè addetto al forno crematorio, il quale affermò che il marito della donna, si fosse fermato con l’auto proprio fuori al cimitero, e che fosse li a causa di un guasto alla stessa, e fa riascoltare una vecchia intervista di Antonio Logli di Quarto Grado, marito della donna, che racconta la sua versione dei fatti. A sostenere l’innocenza del padre, il figlio Daniele Logli, il quale tra l’altro non accetta che la madre possa essere morta.

Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni, al fine di scoprire la verità sul mistero della Scomparsa di Roberta Ragusa.