Home News Polonia, la magica storia del gatto che riposa a 2.500 metri di...

Polonia, la magica storia del gatto che riposa a 2.500 metri di altezza

CONDIVIDI

Cosa può fare un gatto a 2.500 metri d’altezza in Polonia? Semplice, si riposa in una zona poco frequentata e completamente disabitata

Polonia
Polonia

Non si tratta di un gatto selvatico, bensì di un gatto domestico che ha scalato la vetta più alta della Polonia. Possiamo soltanto immaginare lo stupore dello scalatore una volta raggiunta con fatica la vetta, nel trovarsi di fronte un gattone rosso, che placidamente sonnecchiava proprio in cima alla montagna più alta del paese.

Il gatto sulla cima della monte Rysy

Il Monte Rysy sfiora i 2500 metri d’altezza ed è il monte più alto della Polonia ed appartiene alla catena dei Monti Tatra. Wojciech Jabczynski è lo scalatore che non ha potuto non scattare delle foto al gattone rosso, che si godeva la pace del luogo. Una volta raggiunta la vetta, ha avuto la sorpresa di non essere da solo a godere del paesaggio, era in compagnia di un gattone rosso, che molto tranquillamente, si leccava le zampe.

Il gatto era sicuramente domestico, non un esemplare ormai inselvatichito. Nessuno ha idea di come sia giunto fino in vetta e con quale scopo, possiamo solo supporre che fosse alla ricerca di calma e quiete. Wojciech Jabczynski sorpreso dall’incontro, ha deciso di scattargli qualche foto e girare dei video col suo cellulare, per avere una prova della presenza felina, quando avrebbe raccontato questa storia.

Jabczynski ha detto che il gatto non sembrava spaventato o preoccupato per il freddo, si è lasciato avvicinare tranquillamente ed ha rifiutato il pranzo dello scalatore, facendo capire chiaramente che il panino al formaggio non era di suo gradimento.

Wojciech Jabczynski ha deciso di rendere pubblica la storia, creando post con le foto ed i video che sono poi diventati virali. Molti utenti hanno lasciato dei commenti esilaranti, alcuni hanno scherzato dicendo che il gatto in realtà era un leopardo delle nevi in incognito oppure dicevano che il gatto in realtà, aveva l’anima di una capra di montagna.

Lo scalatore in realtà ha pensato che il gatto non abbia scalato l’intera montagna, ipotizza che sia dalla piccola capanna turistica che si trova alla base della cima.