Home News Pino Daniele ci lasciava 4 anni fa, il commovente omaggio di Massimo...

Pino Daniele ci lasciava 4 anni fa, il commovente omaggio di Massimo Ranieri

CONDIVIDI

Quattro anni fa ci lasciava il cantante partenopeo Pino Daniele, oggi nel giorno del quarto anniversario della sua morte, il commovente omaggio di Massimo Ranieri, noto cantante, showman e regista teatrale.

Quattro anni fa ci diceva addio una grande penna e una grande voce, quella di Pino Daniele, la cui assenza ha lasciato nel cuore di tutti un vuoto incolmabile, un vuoto in cui perennemente riecheggiano la sua musica e le sue parole, indelebili per chi lo ha apprezzato in questi anni come artista e continua ad amarlo ancora oggi.

Massimo Ranieri, il commovente omaggio a Pino Daniele: “Un grande maestro e amico”

Dopo ben 25 anni, il noto artista poliedrico napoletano Massimo Ranieri, uomo di musica e teatro, ritorna con un nuovo disco di pezzi inediti.

Tempo fa Massimo Ranieri ha parlato al Mattino del suo progetto musicale. ecco che cosa ha rivelato l’artista:

Avevo fatto già un bel lavoro, scegliendo tra i materiali di amici come Mauro Pagani e Pino Donaggio, pregiandomi di firme come quelle di Ivano Fossati, di Bruno Lauzi (che aveva musicato a suo tempo una poesia di Fasano), di Enzo Avitabile (Simili, in italiano), di Pino Daniele, a cui continuo a rendere omaggio nei miei show, rimpiangendo l’artista, il poeta, il grande rinnovatore della canzone napoletana, il maestro, ma anche l’amico”

Il suo progetto canoro dunque nasce dall’idea di proporre al pubblico poesie di grandi penne come quelle di Pino Daniele, Bruno Lauzi e Ivano Fossati. Attualmente non si hanno ancora notizie precise sulle canzoni contenute all’interno del nuovo album di Ranieri, ma tra queste, c’è un pezzo del grande Pino Daniele, colonna sonora del film Opopomoz, “Core Fujente”, la quale dopo il film è rimasta inedita.

L’interpretazione nuova e sicuramente emozionante di Core Fujente, da parte di Massimo Ranieri, è il suo modo per omaggiare ancora una volta un artista, un maestro e un amico di vita che con la sua musica e la sua personalità l’ha accompagnato per anni.

Il testo dice Massimo Ranieri, non “subirà eccessive trasformazioni musicali, restando così fedele alla versione originale” del pezzo.

Massimo Ranieri tornerà dunque, dopo alcuni impegni teatrali che partiranno nelle prossime settimane ad emozionarci con la sua voce, la sua musica e le parole di grandi penne, come quella di Pino Daniele.