Home Cronaca Torino, picchia la compagna e scappa dalla finestra: giovane finisce in ospedale

Torino, picchia la compagna e scappa dalla finestra: giovane finisce in ospedale

CONDIVIDI

L’uomo, un ventiquattrenne di Torino, aveva appena litigato con la compagna.

violenza Livorno arrestati 4 giovani

I vicini, preoccupati per i rumori che provenivano dall’appartamento, hanno allertato le forze dell’ordine.

La vicenda

Nella mattinata di ieri, 3 gennaio, si è consumato in zona Barriera Nizza, a Torino, un altro caso di violenza domestica.

Non sono ancora chiari i motivi e le dinamiche, è però che l’aggressore abbia iniziato a inveire e picchiare la sua compagna che conviveva da tempo con lui.

Tutto era iniziato come un semplice litigio, ma poi la situazione è degenerata e sono arrivati gli insulti, le grida di aiuto e le percosse.

I vicini, allarmati dalle grida, hanno chiamato i carabinieri che sono accorsi con una volante per sedare la violenza e portare l’uomo in questura.

L’uomo era già noto alle forze dell’ordine

L’aggressore era già conosciuto dalle forze dell’ordine di Torino, pertanto, alla vista dei carabinieri, si è divincolato ed è fuggito dalla finestra del sottotetto della propria abitazione, lanciandosi nel vuoto per poi atterrare nel tetto di un vicino, posizionato poco sotto.

Nell’impatto con il suolo è rimasto gravemente ferito.

Sul posto sono intervenuti anche i sanitari assieme i vigili del fuoco per le operazioni di soccorso. Al momento, nessuno dei due sarebbe in pericolo di vita.

Viste le numerose denunce che vi sono state verso il compagno nel corso del tempo, i carabinieri volevano portarlo in questura e interrogarlo per poi procedere secondo le norme del diritto penale riguardo alla violenza domestica.

Infatti, il reo che commette più di una volta lo stesso reato di violenza domestica può essere soggetto a multe, restrizioni particolari della libertà e obblighi normativi vincolanti di distanziamento dalla vittima.

Bisognerà aspettare per sapere se la compagna verrà affidata ad una comunità protetta o se tornerà nel proprio tetto famigliare.