Home Salute & Benessere Piante in camera da letto: le 5 più adatte per aiutarti a...

Piante in camera da letto: le 5 più adatte per aiutarti a dormire meglio

CONDIVIDI

Avere le piante in camera da letto non è nocivo. Ci sono 5 piante adatte alle nostre camere: durante la notte miglioreranno il nostro dolce dormire!

piante in camera da letto

Avere delle piante in camera da letto è un’ottima idea! Ci sono 5 piante splendide da tenere in camera per ossigenare e ripulire l’ambiente, dormirete meglio!

Non è vero che sono nocive per l’uomo se messe nella stanza in cui si dorme: certamente producono anidride carbonica di notte ma ne rilasciano una quantità talmente minima che per l’uomo non è nociva.

Credere che siano dannose se tenute nella stanza in cui si dorme è un luogo comune ormai superato, averle in camera comporterà molti benefici al vostro sonno.

Le piante decorano e arredano l’ambiente, ripuliscono l’aria e producono ossigeno! Sono fantastiche, ecco quali scegliere.

Piante in camera da letto: benefici e 5 specie più adatte

Uno studio della NASA degli anni ’80 ha appurato che le piante eliminano le sostanze nocive nell’aria durante la notte:

  • Benzene
  • Tricloroetilene
  • Formaldeide
  • Anidride carbonica attraverso la fotosintesi clorofilliana

Le piante nella camera da letto, soprattutto alcune specie, producono ossigeno e alcune più di altre depurano l’aria da sostanze nocive.

Dormire in una stanza ben ossigenata e con meno gas nocivi aiuta a dormire meglio.

Riduce lo stress e migliora anche la respirazione: vi sveglierete più energici e riposati al mattino, pronti per affrontare la giornata con grinta!

Ecco 5 piante che dovresti tenere in camera da letto per dormire meglio:

Orchidea

L’orchidea è una pianta splendida in ogni sua colorazione anche se non facilissima da curare. Donerà alla stanza un tocco artistico notevole oltre che ossigeno in più.

In grado si assorbire sostanze tossiche come la formaldeide migliorerà il vostro riposo depurando l’aria dagli agenti nocivi.

Aloe Vera

La pianta dai mille usi e mille benefici, l’Aloe Vera viene utilizzata in tutti i modi dall’uomo.

Conoscete l’impiego utilissimo che se ne fa per capire se un ambiente è ben ossigenato? Se sulle foglie si creano delle macchie scure significa che l’ambiente in cui si trova è inquinato e povero di ossigeno!

Sansevieria

La Sansevieria è una pianta sempreverde altamente purificatrice dell’aria, è capace di ripulire l’aria da agenti tossici e chimici inquinanti.

Durante la notte rilascia una buona quantità di ossigeno creando un ambiente rilassante per il tuo sistema nervoso e respiratorio.

Essendo una pianta grassa non richiede molte cure.

Basilico Sacro Tulsi

Questa pianta in camera da letto aiuta a ridurre l’ansia per il suo profumo inebriante. Rafforza il sistema nervoso permettendo un sonno più tranquillo e rilassato.

Palma Areca

Ama la luce ed è rinomata per assorbire i gas nocivi, rigenererà la purezza dell’aria nella stanza da letto regalandovi un sonno più tranquillo e rigenerante.

 

Leggi anche: Acqua ossigenata sulle piante, perché usarla fa bene