Home News Piacenza, dopo 4 mesi riapre la caserma Levante: attesa per dicembre la...

Piacenza, dopo 4 mesi riapre la caserma Levante: attesa per dicembre la prima udienza del processo

CONDIVIDI

La caserma, che lo scorso 22 luglio era stata sequestrata, ha riaperto i battenti ed è tornata operativa.

riapre caserma piacenza

 

Intanto, per il prossimo 17 dicembre è prevista la prima udienza nell’ambito del processo che vede imputati i carabinieri della Caserma Levante ed altri civili.

La vicenda della caserma Levante

Sono 23 gli indagati nell’ambito delle indagini avviate lo scorso luglio sulla caserma Levante di Piacenza. La Procura di Piacenza ha chiesto il giudizio immediato per 16 degli imputati nella vicenda.

In totale sono 62 i capi di imputazione contestati, quasi tutti a carico dei cinque carabinieri della caserma, quattro dei quali sono tuttora in carcere. Soltanto uno è infatti agli arresti domiciliari.

A Giuseppe Montella, considerato il capo della banda, vengono contestati 40 capi d’imputazione, a Salvatore Cappellano, 13, 9 ad Angelo Esposito, 7 a Giacomo Falanga e 5 a Daniele Spagnolo.

Le accuse per i militari sono di: corruzione, spaccio, abuso d’ufficio e tortura. Per gli altri civili coinvolti l’accusa è di spaccio di stupefacenti, tranne per uno di loro a cui viene contestata l’accusa di minaccia ed estorsione.

Per l’ex comandante della caserma, Stefano Bezzeccheri, sono invece ancora in corso le indagini. L’accusa per lui è di abuso d’ufficio.

Riapre la caserma Levante

Come riferisce anche l’Ansa, dopo 4 mesi d’indagine ed il successivo sequestro, la caserma Levante di Piacenza torna operativa.

La prima udienza del processo che vede imputati i sei militari della Caserma finita nel mirino di una vasta indagine della guardia di Finanza è attesa per il prossimo 17 dicembre.

Questa mattina la caserma è quindi tornata operativa: al comando della stessa un nuovo maresciallo: Salvatore Russo, finora in forze al Nucleo Investigativo e prima ancora all’Aliquota Operativa della Compagnia di Piacenza.

I locali sono stati completamente ristrutturati e la posizione mobile smantellata.