Home Casi Piacenza, arrestata anche la compagna di un carabiniere: nelle intercettazioni parla di...

Piacenza, arrestata anche la compagna di un carabiniere: nelle intercettazioni parla di soldi e droga

CONDIVIDI

Non si fermano le indagini su quanto accaduto nella caserma dei carabinieri di Piacenza. Ai domiciliari è finita anche la compagna di uno dei militari arrestati.

carabinieri arrestati piacenza

Gli affari illeciti e il denaro sporco: la compagna del carabiniere travolto dall’inchiesta di Piacenza aveva anche custodito denaro e stupefacenti in casa.

Ai domiciliari la compagna di un carabiniere

Non solo i carabinieri, nell’indagine di Piacenza è rimasta coinvolta anche la compagna di uno dei militari finiti in carcere. Come riporta anche Tpi, la donna è ora agli arresti domiciliari.

L’accusa per lei è di complicità negli affari illeciti del compagno. Dalle intercettazioni, infatti, emerge la consapevolezza della donna degli affari loschi perpetrati dal militare.

Lei stessa, più volte, aveva nascosto in casa soldi e droga. Intercettazioni che lasciano poco spazio all’immaginazione e che attestano la complicità della 38enne.

I due stanno insieme da 4 anni, da quando il carabiniere ha lasciato l’ex moglie, con cui aveva avuto due figli. È proprio con il più grande di loro, un bambino di 11 anni, che il militare, in un’intercettazione telefonica, si vantava di aver pestato a sangue uno straniero dopo un fermo.

La difesa della famiglia

La famiglia del carabiniere arrestato, considerato il capo banda dell’associazione criminale, stenta a credere al pesante quadro accusatorio emerso dalle intercettazioni.

È la madre del militare, in particolare, a difendere il figlio dalla bufera mediatica in cui è finito.

“Mio figlio mi ha detto che  gli amici avevano vinto al Superenalotto. E’ stato tutto ingigantito. E’ un bravo ragazzo preso di mira, si stava anche laureando in giurisprudenza”

è la strenua difesa della donna, nel tentativo di salvare un’apparenza che forse sarà difficile riconquistare.

Il carabiniere aveva cambiato negli anni ben 11 auto, tutte di lusso, e 16 moto. Recentemente aveva anche acquistato una villa con piscina, dove pare si svolgessero spesso molte feste. Un tenore di vita ben al di sopra delle possibilità economiche di un militare dell’Arma.