Home Consigli in Cucina Pesto alla Genovese velocissimo: il segreto per farlo fresco fatto in casa

Pesto alla Genovese velocissimo: il segreto per farlo fresco fatto in casa

CONDIVIDI

Il pesto alla Genovese fatto in casa sempre fresco e veloce da fare? Ecco il segreto per farlo a casa tua con basilico, pinoli, olio e formaggio.

spaghetti al pesto fresco – iStock

Il delizioso e amatissimo pesto alla Genovese, strepitoso sugo buono sia d’inverno che d’estate.

Ecco la ricetta e il segreto per fare a casa vostra il Pesto alla Genovese, cremoso e senza grumi ma soprattutto in modo veloce e senza fatica!

Per prepararlo velocemente utilizzerete un mixer, un frullatore oppure un frullatore ad immersione; se preferite usare il mortaio tradizionale fate pure, impiegherete un po’ di tempo ed energia in più ma otterrete un risultato eccezionale.

Sarete voi a decidere se il pesto lo sarà liscio ed omogeneo oppure più rustico e granuloso, assaggerete durante la preparazione e vi fermerete al punto giusto!

Una volta preparato il pesto la dose per condire 1 piatto di pasta per 1 persona è 1 cucchiaio di pesto! Per cucinare delle linguine al pesto per 2 persone: lessate le linguine in acqua salata e poi conditele in una terrina con 2 cucchiai abbondanti di pesto.

Vi consigliamo di conservare il pesto in frigorifero per massimo 15 giorni coperto da uno strato di olio evo, oppure potete congelarlo in freezer e utilizzarlo nei 12 mesi successivi!

Il segreto per fare un Pesto alla Genovese perfetto

Per ottenere un cremoso Pesto alla Genovese fresco e verde brillante, ecco qualche accortezza che dovrete avere:

  • Non lavare mai il basilico con acqua calda, utilizza sempre acqua fredda oppure cuocendolo diventerà scuro e amaro.
  • Lavate accuratamente il basilico, foglia per foglia, e tamponatelo altrettanto accuratamente con un panno. Quando lo frullerete dovrà essere asciutto al 100% o si ossiderà più facilmente!
  • Per fare un pesto da consumare entro pochi giorni potete usare un comodissimo mixer anziché il mortaio tradizionale. Attenzione a non cuocere le foglie di basilico frullando per troppo tempo di seguito, fate delle pause!
  • Se usate il frullatore a immersione otterrete un pesto ancora più cremoso e voluminoso. Il frullatore a immersione, rispetto al mixer normale, incorpora il doppio dell’aria all’interno del pesto, vedrete che risultato!
  • Grattugiate il formaggio finemente, renderà il pesto cremoso e non formerà grumi!
  • Non mixate per più di 15-20 secondi alla volta oppure le lame surriscalderanno il basilico rendendolo scuro e amaro. Mixate 15-20 secondi e poi fermatevi altri 30 secondi, poi ripartite e continuate così fino a che il pesto non sarà pronto.
  • Se conserverete il pesto in frigorifero fate attenzione a non lasciare il contenitore sporco ai lati: una volta versato pesto ed olio di copertura, il resto del recipiente dovrà essere completamente pulito altrimenti i residui marciranno rovinando tutto il pesto!

Pesto alla Genovese: Ingredienti e Procedimento

Ingredienti

  • 200g basilico fresco (foglie e stelo)
  • 180g olio evo
  • 100g parmigiano grattugiato
  • 50g pecorino grattugiato
  • 80g pinoli
  • sale q.b.
  • 1 spicchio di aglio piccolino

Procedimento

  1. Non vi servirà lo stelo del basilico, eliminatelo e tenete solo le foglie.
  2. Lavate le foglie di basilico con acqua fredda, tamponatele e lasciatele asciugare completamente.
  3. In un mixer, un frullatore oppure un frullatore ad immersione inserite 2/3 delle foglie di basilico asciutte, i pinoli e 1/3 dell’olio, mixate per massimo 20 secondi. 
  4. Interrompetevi dopo 15-20 secondi e aspettate 30 secondi: continuate così per tutta la preparazione così il calore delle lame non surriscalderà il basilico annerendolo e rendendolo amarognolo.
  5. Ora unite il formaggio, il restante basilico e continuate a mixare. Versate tutto l’olio rimasto e l’aglio schiacciato.
  6. Assaggiate il pesto e valutate se fermarvi allo stato più rustico e granuloso oppure continuare a frullarlo per renderlo liscio e omogeneo.

Leggi anche: pasta con pesto alla trapanese

Cos’è il pesto rinforzato?

Per preparare un Pesto Genovese perfettamente cremoso e secondo tradizione dovete aggiungere nel mixer 1 patata lessa e una manciata di fagiolini lessati: otterrete il famoso “pesto rinforzato” che però si conserva sottolio in frigorifero per 2-3 giorni anziché 15!

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”