Home News Pesce contaminato: dolori per chi lo mangia! C’è il ritiro immediato

Pesce contaminato: dolori per chi lo mangia! C’è il ritiro immediato

CONDIVIDI

Pesce contaminato, mangiarlo provoca conseguenze dolorose. Bloccata la commercializzazione, c’è il ritiro immediato dal mercato.

pesce contaminato ritirato

A seguito della segnalazione di pesce contaminato, è stata bloccata l’importazione del prodotto nel nostro Paese.

L’allarme del Rasff: pesce contaminato

Nuova contaminazione alimentare di un prodotto di largo consumo. Si tratta di alcuni lotti di pesce contaminato.

Il RASFF, il Sistema di Allerta Rapida Europeo per la Sicurezza di Alimenti e Mangimi, ha fatto scattare immediatamente l’allarme, sollevando la questione della possibile contaminazione di pesce, che conterrebbe una sostanza potenzialmente pericolosa.

Il pesce è un tonno qualità pinne gialle surgelato, prodotto all’estero, ma importato e venduto anche nel nostro Paese.

Ai controlli doganali, le autorità italiane hanno ricevuto la segnalazione di alcuni lotti di tonno surgelato che presenterebbe tracce di istamina.

Si tratta di una molecola organica che può provocare intolleranze e reazioni allergiche o anche di altro genere. Il pesce contaminato proverrebbe dall’India.

Per evitare quindi che il prodotti finisca nella grande distribuzione italiana, il RASFF ha segnalato l’eventuale presenza di istamina anche agli altri Paesi dell’Unione Europea.

La situazione emergenziale che si sta attraversando non consente di abbassare la guardia su ciò che arriva sulle tavole, degli italiani e non solo.