Home Salute & Benessere Perché il mio sedere puzza? Ecco le possibili ragioni

Perché il mio sedere puzza? Ecco le possibili ragioni

CONDIVIDI

Che si tratti di un’infezione, un problema di igiene o problemi digestivi, ci sono molte cose che possono influenzare l’odore del tuo sedere.

sedere
sedere

Gli odori possono essere un problema imbarazzante da affrontare, ma soprattutto possono essere un segno che qualcosa non va nella tua salute. Ecco perché è una buona idea prestare attenzione ai nuovi sintomi e non lasciare che i profumi strani continuino a essere ignorati.

Infezioni trasmesse sessualmente

Mentre siamo tutti ben consapevoli delle malattie che coinvolgono i genitali, è importante ricordare che possono interessare anche altre aree.

Se un individuo fa sesso anale […] con un partner che ha un’infezione batterica a trasmissione sessuale come la clamidia, la gonorrea o la tricomoniasi, pul contrarre l’infezione al retto“, hanno osservato gli esperti di HealthLabs. “Molte infezioni sono accompagnate da odori anomali.”

Flatulenza

Tutti scoreggiano, ma alcune persone possono avere in sé più gas di altre, il che può ovviamente provocare odori. Il gas in eccesso viene spesso dalle cose che hai mangiato o dal modo in cui il tuo corpo elabora carboidrati diversi

Questo può essere il caso di una sensibilità alimentare o intolleranza al lattosio, che può causare sintomi di gonfiore, gas e persino diarrea. Alcuni alimenti, come broccoli, cavoli e asparagi, possono portare a gassosità maggiore.

Sindrome dell’intestino irritabile

Anche se è ovviamente comune e salutare fare la cacca e fare aria durante il giorno, la sindrome dell’intestino irritabile può farti andare molto più spesso in bagno.

I sintomi possono includere dolore e gonfiore, gas, costipazione e persino diarrea. Alcune persone con diarrea possono persino ritrovarsi ad andare in bagno fino a 12 volte a settimana.

Sensibilità dietetiche

Come accennato in precedenza, potresti notare che alcuni gruppi alimentari ti fanno passare il gas più spesso. Alcune persone sono sensibili al glutine, che è un’altra cosa che potresti voler considerare se stai lottando con i sintomi digestivi.

Oltre alla gassosità, altri sintomi di intolleranza al glutine includono gonfiore, diarrea, cacca extra puzzolente e altri problemi non digestivi.

Altre sensibilità, ancora una volta, includono l’intolleranza al lattosio, che può portare a gas e persino alla diarrea. Eliminare questi alimenti dalla tua dieta – solo per vedere come ti senti, all’inizio – può aiutare a chiarire eventuali effetti collaterali. Ricorda, tuttavia, che esiste una differenza tra una sensibilità alimentare e un’allergia, che è molto più grave.

Non ti pulisci correttamente

Se non ti pulisci completamente dopo essere andato in bagno, potresti notare che puzzi. È qualcosa che molte persone fanno senza rendersene conto, di solito perché hanno fretta. Ma spesso tutto ciò che serve è correggere le proprie abitudini.

Un caso di emorroidi

Le emorroidi sono vene gonfie nell’ano e nel retto, possono essere esterne o interne e sono il risultato di sforzarsi mentre si fa la cacca, sedersi per lunghi periodi di tempo in bagno, gravidanza e diete a basso contenuto di fibre, tra le altre cose. Se li noti, potresti avvertire prurito, sanguinare o avere un po’ di dolore nella zona del sedere. E alcune persone segnalano un odore forte.

Costipazione

La costipazione, che può essere causata da una dieta povera di fibre, problemi digestivi e alcuni farmaci, non solo si sente a disagio, ma può portare a effetti collaterali puzzolenti nel tempo. Ad esempio, può portare a feci dure e difficoltà ad andare in bagno. E quando dura troppo a lungo, le feci possono sicuramente fare occlusione e causare odore.