Home News Pensioni di invalidità, RADDOPPIANO gli assegni da 285 a 514 euro: prime...

Pensioni di invalidità, RADDOPPIANO gli assegni da 285 a 514 euro: prime date

CONDIVIDI

La novità del DL Rilancio 2020 prevede l’aumento a 514 euro delle pensioni di invalidità 100%, è stata approvato l’emendamento dalla Commissione.

banconote 50 euro- iStock

Adeguandosi alla sentenza emessa dalla Corte Costituzionale il DL Rilancio ha stabilito l’aumento a 514 euro delle pensioni di invalidità 100%.

In sintesi il grande cambiamento che si avrà grazie a tale emendamento è il nuovo importo mensile delle pensioni: da 285,66euro a 514,46 euro.

Tale emendamento è stato voluto da Fratelli d’Italia e prevede l’adeguamento della legislazione alla sentenza delle Corte Costituzionale: un passo in più verso un’Italia più equa.

La decisione ha sollevato numerose critiche a causa dell’eccessiva rigidità dei criteri che regolerebbero l’aumento delle pensioni.

Emendamento approvato: aumento pensioni di invalidità 100%

Il 23 Giugno la Consulta ha stabilito un aumento delle pensioni di invalidità civile al 100%: il governo ha stanziato 150 milioni di euro.

L’approdo del decreto in Aula a Montecitorio per una generale discussione (e fiducia del governo è prevista per il 6 Luglio.

La conversione in legge dovrà avvenire entro il 18 Luglio: il decreto, dopo la lettura da parte delle Camere, passerà al Senato per l’approvazione finale.

Chi potrà usufruirne? Solo gli invalidi civili totali potranno riceve la pensione di invalidità 100% e dovranno obbligatoriamente avere un reddito inferiore a 67139,98 euro.

Leggi anche: cosa sono le pensioni di invalidità

L’importo mensile passa da 285,66 euro a 514,46 euro riscuotendo più consensi che consensi poiché la cifra precedente era considerata da tutti inadeguata.

Giorgia Meloni in un post su Facebook scrive:

“Vittoria”

E poi continua: ‘Approvato emendamento di Fratelli d’Italia per adeguare le pensioni di invalidità oggi vergognosamente ferme a 285 euro anche per gli invalidi totali’.

Giuseppe Conte risponde al dibattito in aula

Durante la question time alla Camera di mercoledì scorso il Premier ha rassicurato tutti dicendo:

“Il governo sarà pronto ad intervenire”

E continua: ‘per adeguare le pensioni di invalidità ancora oggi a una soglia inaccettabile’

In aula Francesco Lollobrigida pone a conte apertamente il seguente quesito:’Perché non le inserisce nel decreto Rilancio?’.

Leggi anche: Riforma Pensioni 2021, cosa ne sarà della quota100?

Il premier risponde: ‘ stiamo lavorando ad un testo, l’incremento delle pensioni fa parte del programma di rilancio elaborato a Villa Pamphili. Il vostro partito non ha accettato l’invito, ma recupereremo presto’.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”