Home News Pensione anticipata INPS: cos’è e a chi spetta

Pensione anticipata INPS: cos’è e a chi spetta

CONDIVIDI

Gli iscritti all’INPS non solo possono beneficiare della pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni, ma possono ottenere la pensione anticipata.

Inps -fonte: inps.it

Il trattamento previdenziale anticipato non è altro che una rendita previdenziale che viene liquidata prima del compimento dell’età utile al conseguimento della pensione di vecchiaia.

Esistono diverse tipologie di pensione anticipata che sono erogate a seconda della maturazione del requisito contributivo e/o di un’età minima.

La pensione anticipata non viene erogata sono dall’INPS, ma anche dalle Casse dei Liberi Professionisti.

Pensione anticipata INPS: tipologie e requisiti

Una prima tipologia di pensione anticipata è quella ordinaria: si tratta di una rendita introdotta dalla legge Fornero in sostituzione della precedente pensione di anzianità con le quote.

Per ottenere la pensione anticipata ordinaria, agli uomini sono richiesti almeno 42 anni e 10 mesi di contributi, mentre alle donne ne sono richiesti 41 e 10 mesi.

Non è invece richiesta alcuna età minima per la liquidazione della prestazione economica.

Pensione anticipata INPS: come si calcola?

Il sistema di calcolo della pensione anticipata INPS varia in base:

  • al sistema retributivo sino al 31 dicembre 1995, poi contributivo, per chi possiede meno di 18 anni di contributi alla stessa data (calcolo misto);
  • al sistema retributivo sino al 31 dicembre 2011, poi contributivo, per chi possiede almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995 (calcolo ex retributivo puro);
  • esclusivamente contributivo, per chi non possiede versamenti alla data del 31 dicembre 1995.

Il sistema di calcolo retributivo si basa sugli ultimi redditi, o retribuzioni, rivalutati in base all’inflazione e sull’anzianità contributiva collocata entro determinati periodi.

Il sistema di calcolo contributivo si basa sui versamenti accreditati, rivalutati in base alla variazione quinquennale del PIL e sull’età pensionabile.

Pensione anticipata INPS lavoratori precoci

I lavoratori iscritti all’INPS possono inoltre ottenere la pensione anticipata con soli 41 anni di contributi, se soddisfano delle condizioni particolari.

Per ottenere questa pensione anticipata agevolata è necessario possedere, oltre a 41 anni di versamenti, almeno 12 mesi di contributi da effettivo lavoro accreditati prima del compimento dei 19 anni di età.

Ulteriori requisiti sono ascrivibili ai seguenti:

  • appartenere a una delle categorie di lavoratori tutelati dalla normativa pensionistica (caregiver, invalidi civili dal 74%, disoccupati addetti ai lavoratori gravosi, etc.),
  • possedere anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”