Home Spettacolo Paura per Andrea Bocelli, l’elicottero costretto ad un atterraggio d’emergenza

Paura per Andrea Bocelli, l’elicottero costretto ad un atterraggio d’emergenza

CONDIVIDI

Tanta la paura per il tenore Andrea Bocelli. Il cantante ha rischiato grosso per il suo piccolo viaggio in elicottero: ecco cosa è accaduto

Andrea Bocelli

Il bravissimo cantante italiano, amato proprio per la sua splendida voce, ha avuto un tragico momento che gli stava quasi costando la vita. Andrea Bocelli infatti si è ritrovato ad affrontare una atterraggio d’emergenza in elicottero. La paura è stata tanta e il povero Bocelli si è presentato alla conferenza in ritardo.

Atterraggio d’emergenza in elicottero per Andrea Bocelli

Grande paura per Andrea Bocelli in elicottero; il bravissimo tenore si è ritrovato in una situazione spiacevole. Pare infatti che per raggiungere Milano nel più breve tempo possibile, Andrea Bocelli abbia preso un elicottero; la situazione è diventata drammatica solo quando durante il viaggio in volo, si sono trovati faccia a faccia con una nebbia molto pericolosa.

L’aviatore infatti, ha subito cercato di atterrare nel più breve tempo possibile, per evitare il peggio. Lo stesso Andrea racconta:

«Per non arrivare in ritardo ho preso l’elicottero, ma abbiamo incontrato una nebbia pericolosa».

Un racconto pieno di paura

Bocelli ha continuato raccontando il motivo della sua paura:

«Ho dato ordine al pilota di atterrare immediatamente, ma siamo arrivati in un posto sperduto – non ho idea di dove fossimo – e da lì non ho voluto proseguire in elicottero».

Poi il viaggio è proseguito in automobile.

«Quando stai su un elicottero e finisci dentro la nebbia, fama e successo non contano niente. Mi sento un po’ sconvolto»

Queste le parole ancora piene di paure del tenore.

Fortunatamente Bocelli da questa esperienza ne è uscito più forte di prima , e alla conferenza a Milano, seppur in ritardo di qualche ora, è riuscito a presentare il suo nuovo Album intitolato Si; un album con 16 brani inediti che uscirà il prossimo 26 ottobre, regalando un esibizione al pubblico presente per scusarsi del ritardo.