Home Salute & Benessere Paura, come superarla e gestirla senza alcuna ansia

Paura, come superarla e gestirla senza alcuna ansia

CONDIVIDI

La paura, una risposta emotiva temuta da vincere e superare con il coraggio: scopriamo come

La paura è un emozione intensa, derivata dalla percezione del pericolo reale o supposto. Essa è una delle emozione primarie comune sia alla specie umana che animale.

L’emozione che spaventa

Ciò che normalmente ci spaventa, non è sempre negativo, anzi è un campanello d’allarme. La paura non è una emozione errata bensì, averne di fronte a un pericolo reale è alla base della sopravvivenza del genere umano.

Inoltre, essendo un emozione primaria dell’uomo, è praticamente impossibile non provarla ed essere capaci di vivere senza di essa.

E’ indispensabile imparare a gestire la paura, soprattutto quando nasce da una sensazione di pericolo.

Frasi come, ho paura di sbagliare, non sono all’altezza oppure ho paura del giudizio, sono all’ordine del giorno e condizionano l’esistenza umana in maniera invalidante.

La maggior parte delle persone rimane intrappolata nella propria campana di vetro, ma in realtà dietro questa facciata si nasconde la cruda verità, la scusa di non agire.

Quando accade questo, la paura diventa una emozione che crea uno stato d’animo limitante.

La paura, come la gioia e la rabbia sono identiche per qualsiasi essere umano in tutte le parti del mondo. Essendo emozioni di base, insite in noi sin dalla nascita, possiamo sicuramente impararle a gestire in base alle diverse situazioni in cui ci troviamo.

Di fatto essa è un emozione molto potente che turba la vita serena degli esseri umani.

Giorno dopo giorno, ora dopo ora, essa continuava il suo cammino distruttivo,  fino a quando gli individui si trovarono a vivere in un posto senza stagioni e senza emozioni.

Possiamo concludere dicendo che è importante non farsi dominare dalle proprie emozioni negative ma impararle a gestire ed ascoltare. Qualsiasi emozione se prende il sopravvento su di noi può diventare invalidante e destrutturante in quanto le diamo potere.

Spesso siamo noi stessi a darle voce, infatti quando essa nasce è piccola e debole, non si è ancora stabilizzata, non ha ancora assunto un grande potere su di noi. Basterebbe un po’ di coraggio per affrontarla e utilizzarla come nostra risorsa.

Quando provate paura ricordatevi che essa e come l’area, fatta di vento e sta in un pensiero un pò grigio e un pò nero.

Per dirla alla Martin Luther King:

“Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio si alzò e andò ad aprire e vide che non c’era nessuno”.