Home Consigli in Cucina Patate soffiate sofficissime, la ricetta INFALLIBILE per farle gonfie come una nuvola

Patate soffiate sofficissime, la ricetta INFALLIBILE per farle gonfie come una nuvola

CONDIVIDI

Le Patate soffiate sono una ricetta imperdibile che tutti ameranno: ariose sfoglie di patata fritta dal cuore gonfio e soffice, mangiarle è come mordere una nuvola.

patate soffiate soffici

Le Patate soffiate sono la ricetta imperdibile che conquisterà tutta la famiglia: amate da grandi e piccini sono davvero irresistibili, una tira l’altra!

Non confondiamole con le patate a palloncino poiché quelle soffiate sono gonfie e rotonde ma sono vuote all’interno: il cuore è fatto di aria, addentandole vi sembrerà di mordere una nuvola.

In francese sono chiamate pomme soufflè proprio perché essendo così ariose e dilatate ricordano dei piccoli e deliziosi soufflè.

Come si realizzano le famose patate soffiate? Usate il metodo infallibile delle 3 fasi, è semplicissimo.

Dovete friggerle in due padelle con olio bollente, prima a 150° e poi 180°: lo shock termico le farà gonfiare moltissimo.

Ecco il procedimento da seguire passo passo, provateci sono strepitose!

Ricetta Patate Soffiate

Per realizzare questa ricetta vi servirà il termometro da cucina e la mandolina, sono due utensili essenziali per una riuscita perfetta della ricetta.

Il procedimento è semplice ed è diviso in 3 fasi, non potete sbagliare è semplicissimo ricordarle:

  • Fase1: Taglio delle patate in sottilissime sfoglie con la mandolina
  • Fase2: Prima frittura in olio a 150° per circa 5 minuti
  • Fase3: Seconda frittura in olio a 180° per pochi secondi

Ingredienti per 2 persone

  • 3 patate medie
  • olio di semi di arachide per friggere q.b. ( almeno 1,5L)
  • sale q.b.

Leggi anche: Patate fritte ma NON fritte, come farle al forno croccanti e leggere

Preparazione

Sarà importantissimo mantenere a temperatura l’olio nelle due padelle che utilizzeremo per friggere le patate: in una la temperatura sarà a 150° e nell’altra a 180°.

Lo shock termico farà sì che l’umidità all’interno della patata faccia incamerare aria permettendo alle sfoglie di patata di gonfiarsi come delle soffici nuvole!

Ecco il procedimento da seguire:

  1. Scegliete 2 padelle grandi e capienti per friggere e riempitele di olio di semi di arachide: per una frittura ad immersione ne serve una dose cospicua.
  2. Sbucciate le patate, tagliatele a fettine sottilissime dello spessore di 3 millimetri utilizzando una mandolina.
  3. Non bagnate le patate tagliate con l’acqua. Accendete il fuoco sotto entrambe le padelle.
  4. Quando l’olio sarà a temperatura friggete le patate un po’ per volta nella prima padella a 150° per circa 3-5 minuti: lasciatele immerse e giratele con una schiumarola finché non noterete che iniziano a gonfiarsi.
  5. Appena iniziano a gonfiarsi scolatele utilizzando una schiumarola e tuffatele nell’altra padella, che già sarà alla temperatura di 180°, lasciandole cuocere alcuni secondi fino a completa dilatazione e doratura.
  6. Quando saranno ben gonfie e dorate scolatele e adagiatele sulla carta assorbente.

Salate e servitele calde con le salse di accompagnamento che più adorate: ketchup, maionese, senape o salsa barbecue.

Buon appetito!

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”