Home Consigli in Cucina Pasta fresca fatta in casa, il segreto del pastaio per renderla perfetta

Pasta fresca fatta in casa, il segreto del pastaio per renderla perfetta

CONDIVIDI

Ricetta e passaggi da seguire per preparare la pasta fresca fatta in casa: i trucchi professionali del Mastro Pastaio per renderla unica.

pasta fatta in casa

La pasta fresca fatta in casa ha il sapore di famiglia, di infanzia e di pranzo della domenica!

In questi giorni di quarantena perché non riscoprire la bellezza di impastare e stendere delle deliziose fettuccine, dei tagliolini, di farcire dei gustosi ravioli senza commettere errori?

Armatevi di matterello e spianatoia in legno per impastare, prepareremo dell’ottima pasta fresca tradizionale in modo semplice, veloce e preciso.

Grazie ai consigli del mastro pastaio la nostra pasta fresca sarà perfetta, buona come quella della nonna!

I trucchi del Mastro Pastaio per una pasta fresca fatta in casa perfetta

Uova e Farina

Per ogni 100g di farina bisogna usare 1 uovo: ad esempio per 500g di farina servono 5 uova intere.

Potete usare anche della semplice farina 00 se in casa non  avete della farina per pasta come quella di semola di grano duro.

Scegliete le uova biologiche, molto più sane e nutrienti! Preferite le uova delle galline livornesi a quelle normali: hanno un tuorlo molto aranciato perciò conferiranno alla pasta uno splendido colore giallo acceso molto invitante!

Attrezzi da usare: preferire il legno

Per stendere la pasta usate un matterello di legno e una spianatoia di legno piuttosto che lo stendi-pasta elettrico: il legno conferirà delle inconfondibili striature alla vostra pasta che avrà una consistenza ruvida e un sapore più rustico e tradizionale.

Le sottili venature sulla pasta permetteranno un’ottima penetrazione del condimento all’interno rendendola ancora più saporita una volta cotta!

Lavorazione, riposo e stesura della pasta

Fare tutto a mano senza l’ausilio dello stendi-pasta elettrico è più faticoso, ci vuole un po’ di forza ed energia in più per lavorarla e stenderla ma ne varrà la pena!

Stendete la pasta maneggiandola tra polso e punta delle dita con energia: “olio di gomito” aiuterà lo sviluppo del glutine all’interno dell’impasto ottenendo una pasta nervosa e consistente.

Dopo aver impastato lasciate riposare la pasta per 30 minuti coperta da un canovaccio umido: la pasta riposando acquisisce elasticità e sarà più semplice da stendere. Attenzione a non farla seccare!

Importante:

  • usare il matterello delle giuste dimensioni: mai troppo corto o la stesura non sarà omogenea!
  • stendete la pasta dal basso verso l’alto e in diagonale

Cottura della pasta

Prima di cuocere la pasta versate 1 cucchiaio di olio evo nell’acqua di cottura: impedirà alla pasta fresca, liscia o ripiena, di attaccarsi.

Pasta fresca fatta in casa: Ingredienti e Preparazione

Ingredienti per 4 persone

  • 4 uova
  • 400g farina di semola (o farina 00)

Preparazione

  1. Formate una fontana con la farina in una ciotola dai bordi alti, mettete al centro le uova e con le dita mescolate prendendo poco a poco tutta la farina.
  2. Impastate energicamente con le mani fino ad ottenere un panetto tondo e dall’aspetto omogeneo.
  3. Copritelo con un canovaccio umido oppure con della pellicola per alimenti affinché non si secchi, lasciatelo riposare per 30 minuti.
  4. Ora lavorate l’impasto su una spianatoia di legno e usando un matterello di legno. Se preferite potete usare lo stendi-pasta elettrico per ottenere le sfoglie.
  5. Lavorate la pasta col matterello di legno stendendola in modo omogeneo dello spessore che preferite realizzando delle sfoglie: lo spessore dipenderà da che tipo di pasta intendete tagliare (fettuccine, tagliatelle, capelli d’angelo, ravioli..).
  6. Una volta stesa, tagliatela delle dimensioni che desiderate, spolverate con un pizzico di farina e la vostra pasta fresca fatta in casa è pronta!

Consigli: come conservarla

Potete scegliere di

  • Cuocerla subito in acqua bollente salata e condirla a vostro piacimento
  • Lasciarla in frigorifero avvolta in pellicola alimentare o un canovaccio pulito e consumarla entro massimo 2 giorni
  • Metterla in un sacchetto per alimenti e congelarla per consumarla successivamente al bisogno

Leggi anche: Gli spaghetti poveri 2 euro, buoni e molto economici

La pasta fresca fatta in casa ora è pronta. Non ci rimane che provarla tutti insieme in famiglia!

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”