Home News Partita IVA Forfettaria 2019: requisiti, vantaggi e costi

Partita IVA Forfettaria 2019: requisiti, vantaggi e costi

CONDIVIDI

Quanto costa aprire la Partita IVA Forfettaria per il 2019?

Lavorare con il contratto di Partita IVA Forfettaria comporta adempimenti amministrativi, fiscali e contabili, ma si può beneficiare di tante semplificazioni, vantaggi e risparmi fiscali.

Partita IVA Forfettaria 2019: cos’è?

Rispetto agli anni passati, aprire la Partita IVA Forfettaria per l’anno 2019 è ancora più conveniente.

Sia per i Liberi Professionisti che per i Freelancer e per gli Start upper aderire al Regime Forfettario consente di beneficiare della Flat Tax al 5% o al 15% del reddito imponibile.

Si tratta di un regime agevolato, concesso ai lavoratori autonomi che non superano i 65.000 euro di ricavato annuo (e non più 30.000 euro come previsto per l’anno 2018).

Regime Forfettario: quante tasse si devono pagare?

Come anticipato con il regime forfettario 2019 si applica la Flat Tax al 15% del reddito imponibile o al 5% per i primi 5 anni di attività.

La Flat Tax è un’aliquota fissa, che sostituisce l’IRPEF, l’IRAP e altre imposte addizionali.

Ad esempio, se si svolge la professione di legale in libera professione e si apre la Partita IVA Forfettaria e si ha un reddito annuo pari a 40.000 euro, il reddito imponibile è pari a 31.200 euro (78% di 40.000 euro) e l’imposta sostitutiva calcolata sull’imponibile è pari al 15%, ovvero 4.680 euro.

Per i primi cinque anni di attività, l’avvocato e ogni altro libero professionista che aderisce al Forfettario beneficia di una flat tax pari al 5% (per i primi 5 anni di attività).

Semplificazioni e vantaggi

Devi sapere che per l’anno 2019 comporta ancora più vantaggi.

Le semplificazioni e le agevolazioni in ambito fiscale, burocratico e contabile per chi decide di aderire al Regime Forfettario 2019 sono le seguenti:

  • esenzione obbligo di registrazione delle fatture;
  • esenzione IVA;
  • esenzione dal tenere i registri contabili (contabilità semplificata);
  • esenzione studi di settore, spesometro e redditometro;
  • esenzione dalla fatturazione elettronica;
  • Flat Tax al 5% per i primi 5 anni di attività e al 15% dal sesto anno in poi.