Home Spettacolo Paolo Bonolis il dramma ‘Non riusciva più a parlare’: costretto a fare...

Paolo Bonolis il dramma ‘Non riusciva più a parlare’: costretto a fare esercizi specifici

CONDIVIDI

Paolo Bonolis, un duro calvario per il conduttore. Difficile l’approccio alla patologia, era solo un bambino quando i problemi si sono palesati

Paolo Bonolis e il dramma dell'infanzia
Paolo Bonolis

Durante una delle ultime puntate di La sai l’ultima, l’amatissimo conduttore di Ciao Darwin e Avanti un altro, Paolo Bonolis, ha raccontato inaspettatamente, con la sua solita autoironia che lo contraddistingue, una serie di ricordi anche dolorosi sulla sua vita.

Paolo Bonolis e il dramma che ha dovuto affrontare da bambino

Paolo Bonolis è uno dei conduttori più famosi e amati in Mediaset. E’ famoso anche per il suo saper intrattenere il pubblico con esuberanza e professionalità, nel salotto di La sai l’ultima condotto da Ezio Greggio ha raccontato di aver avuto un passato da balbuziente.

Da piccolo era timido e molto impacciato, balbettava così tanto da non riuscire nemmeno a parlare, a scuola infatti era obbligato a fare le interrogazioni per iscritto. Difficoltà superata con grande successo grazie a molti anni di esercizi e sacrifici, tanto che ad oggi Paolo Bonolis, oltre a totalizzare sempre il record di ascolti con le sue trasmissioni, detiene il record per il maggior numero di parole dette al minuto.

Bonolis e l’amore per la sua famiglia

Oltre ad un’enorme carriera fatta di continui successi, Bonolis è anche padre di cinque figli avuti da due mogli diverse. Durante una puntata del Maurizio Costanzo Show, Bonolis ha dichiarato di aver sofferto molto la distanza con i primi due figli, Stefano e Martina nati dal matrimonio con Diane Zoller, dovuta anche alla separazione con la moglie. Distanza che con il passare del tempo sembra essersi accorciata al punto che i figli maggiori di Paolo sembrano aver legato molto anche con gli altri tre, Silvia, Davide e Adele, nati dal secondo matrimonio con Sonia Bruganelli.

Ad oggi Paolo Bonolis può lasciarsi alle spalle i brutti ricordi di bambino e concentrarsi sui meritati e sudati successi avuti sia in campo professionale che privato.