Home News Pane cotto in pentola: buono,croccante e con soli 3 g di lievito!

Pane cotto in pentola: buono,croccante e con soli 3 g di lievito!

CONDIVIDI

Come preparare il Pane cotto in pentola con soli 3g di lievito. Ricetta facile e genuina per un risultato appetitoso!

Pane cotto in pentola
Pane cotto in pentola

La tradizione ci ha tramandato la ricetta semplicissima per preparare del pane croccante utilizzando solo 3g di lievito di birra e cuocendolo in una pentola adatta per essere infornata.

Il profumo che pervade la cucina dopo aver sfornato il pane é inebriante, con la sua deliziosa crosticina dorata metterà tutti d’accordo!

Prima di avventurarvi nella cottura in pentola assicuratevi di averla del materiale giusto perché deve sopportare le elevate temperature nel forno (>200°).

I materiali della pentola e del coperchio che potrete usare possono essere:

  • terracotta da forno
  • ceramica da forno
  • acciaio
  • ghisa

Utilizzando una piccola quantità di lievito il pane risulterà molto digeribile ma richiederà almeno 12 ore di riposo in frigo per lievitare completamente, perciò vi consigliamo di prepararlo la sera e lasciarlo riposare tutta la notte per poi cuocerlo il mattino seguente!

Ricetta del Pane cotto in pentola: Ingredienti e Procedimento

Ingredienti

280 ml acqua

400 g Farina (metà farina manitoba e metà farina 00)

3g lievito di birra fresco

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di zucchero

Procedimento

Il procedimento che stiamo per illustrare può essere fatto con la stessa sequenza utilizzando una planetaria o semplicemente a mano.

  1. Prendete una ciotola e mettete il lievito di birra sbriciolato, l’acqua a temperatura ambiente e un cucchiaino di zucchero che attiverà il lievito. Ammalgamate bene per far sciogliere il lievito.
  2. Setacciate le farine in un’altra ciotolina e successivamente incorporatele all’impasto, poco alla volta, senza smettere di lavorarlo.
  3. Per ultimo unite il sale e impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  4. Ora allargate l’impasto a forma di rettangolo su un piano di lavoro infarinato e ripiegatelo per rinforzarlo, asciugarlo e donargli elasticità. Questo é un processo molto importante: ripiegate le due estremità opposte verso il centro e ripetete l’operazione anche con le altre due estremità, poi lasciatelo riposare 15 minuti.
  5. Ripete questa operazione per 4 volte (circa 1 ora totale) e alla fine date all’impasto una forma rotonda.
  6. In una ciotola dai bordi alti mettete un canovaccio infarinato, adagiateci il panetto di pane e coprite con la pellicola.
  7. Lasciate lievitare in frigorifero per 12 ore.
  8. Al termine tiratelo fuori e lasciatelo “scaldare” a temperatura ambiente per 1-2 ore, non deve essere duro e freddo al tatto.
  9. Preriscaldate il forno a 220° con dentro la pentola in cui volete cuocere il pane.
  10. Quando avrà raggiunto la temperatura aspettate 5 minuti e triate fuori la pentola dal forno con molta attenzione per non bruciarvi.
  11. Mettete il panetto nella pentola bollente, praticate i classici tagli sulla superficie del pane con un coltello a punta e affilato.
  12. Chiudete con il coperchio e infornate per 40 minuti a 220°.
  13. Dopo 40 minuti togliete il coperchio lasciando cuocere altri 8-10 minuti per far formare la deliziosa crosticina.
  14. A cottura ultimata sfornate il pane con accortezza, lasciatelo raffreddare su una graticola a temperatura ambiente e poi servitelo.

Il pane cotto in pentola può essere conservato qualche giorno nelle apposite bustine salva freschezza oppure può essere congelato in freezer.

Buon appetito!

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”