Home News Pamela Mastropietro, nella casa degli orrori nessuno vuole più vivere

Pamela Mastropietro, nella casa degli orrori nessuno vuole più vivere

CONDIVIDI

La casa in cui è stata uccisa Pamela Mastropietro è in attesa di un nuovo affittuario. Il padrone di casa non riesce a trovarne

pamela mastropietro

La morte di Pamela Mastropietro e la casa rimasta sfitta dopo quel terribile omicidio. Lo sfogo del padrone di casa.

L’omicidio di Pamela Mastropietro

È il 28 gennaio 2018 quando Pamela Mastropietro, 19enne di Roma, sparisce dalla comunità di Corridonia, a Macerata, dove si trovava da 3 mesi per curare la sua tossicodipenza.

Il 31 gennaio, 48 ore dopo, un passante segnala due valigie sospette in un fossato a Pollenza. In quelle valigie viene ritrovato il corpo di Pamela Mastropietro fatto a pezzi.

Due giorni dopo, grazie alle telecamere di sorveglianza di una vicina farmacia, viene fermato il 29enne, Innocent Oseghale. In Italia dal 2015, Oseghale viene accusato di omicidio ed occultamento di cadavere. Si scoprirà che l’uomo aveva incontrato la ragazza nei giardinetti di Via Diaz. Pamela era arrivata alla stazione di Piediripa e poi da lì si era fatta accompagnare ai giardinetti da un tassista.

Secondo l’accusa, Oseghale avrebbe attirato Pamela con la scusa della droga nella sua casa di via Spalato e l’avrebbe poi trattenuta lì con la forza. Avrebbe abusato di lei e poi l’avrebbe uccisa con una coltellata.

Dopodiché, l’omicida ha fatto a pezzi il corpo della povera ragazza e lo ha messo nelle valigie ritrovate a Pollenza.

La casa degli orrori e lo sfogo del proprietario

Il proprietario della casa in cui Pamela è stata uccisa ha rilasciato un duro sfogo a Il Resto del Carlino. L’uomo dice di non sentirsi colpito solo dal danno economico, ma anche dal punto di vista umano.

La storia di Pamela ha fatto molto scalpore e indignato tutta l’Italia. L’uomo, che aveva affittato la casa ad Oseghale e alla compagna, si dice molto rammaricato e racconta di sentirsi in colpa per quanto accaduto, anche se il suo ruolo è del tutto marginale nella morte di Pamela.

“Fatti come questo ti mettono a terra. Mi sono fatto prendere troppo. Ho avuto un coinvolgimento forte”

ha raccontato l’uomo, che ora sta cercando di affittare di nuovo l’appartamento, ma per ora ancora nessuna proposta concreta. Un attico con terrazza panoramica che è diventata per molti solo la casa degli orrori.