Home Cronaca Viene dimesso dall’ospedale e muore per la strada: inchiesta aperta a Pagani

Viene dimesso dall’ospedale e muore per la strada: inchiesta aperta a Pagani

CONDIVIDI

Inchiesta aperta a Pagani per la morte di un uomo che viene dimesso dall’Ospedale due volte per poi morire per la strada. Cosa gli è accaduto?

Viene dimesso dall'ospedale e muore per la strada: inchiesta aperta a Pagani
Pagani – malore

Succede a Pagani dove un uomo di 61 anni è morto dopo due dimissioni dall’ospedale: la Procura apre una inchiesta.

Uomo morto dopo le dimissioni dall’ospedale

Nella provincia di Salerno un uomo di 61 anni è morto sabato dopo essere stato dimesso due volte dall’ospedale. Lo stesso – R.M. – è stato colto da malore per la strada per ipotesi di arresto cardiocircolatorio.

La Procura di Nocera Inferiore ha ora aperto una inchiesta condotta dal sostituto procuratore Anna Chiara Fasano. Non essendoci una denuncia ufficiale gli inquirenti stanno indagando da ufficio per verificare cosa sia accaduto all’uomo e il motivo per il quale sia stato dimesso dall’Ospedale.

Per capire meglio la vicenda bisogna fare un piccolo passo indietro, quando l’uomo è stato visitato prima all’ospedale Umberto I e successivamente dal Tortora.

In entrambi i casi è stato dimesso e non sono state riscontrate patologie. Dalle prime informazioni sembra che due medici siano stati iscritti all’interno del Registro degli Indagati.

Che cosa è accaduto prima del decesso?

L’uomo di 61 anni il giorno prima ha accusato dei leggeri malori e ha deciso di andare in tutti e due gli ospedali per sicurezza. È stato dimesso due volte da entrambi e una volta uscito per la strada si è accasciato a terra: immediato il soccorso di alcuni passanti che hanno chiamato il 118.

I medici non hanno potuto fare altro che confermare il suo decesso. L’autopsia è stata disposta dalla Procura, al fine di comprendere quali siano state le cause del decesso.

Nello stesso tempo è importante anche sapere il motivo per il quale sia stato dimesso da entrambi gli ospedali. Le indagini continuano.