Home Televisione Mattia Santori si scontra duramente con Sallusti: la Gruber costretta ad intervenire

Mattia Santori si scontra duramente con Sallusti: la Gruber costretta ad intervenire

CONDIVIDI

Scontro televisivo tra il fondatore delle Sardine, Mattia Santori, e Sallusti durante la trasmissione della Gruber Otto e Mezzo

mattia santori

Duello tra Mattia Santori e Alessandro Sallusti ad Otto e Mezzo. La conduttrice interviene per sedare gli animi.

Duello televisivo tra Mattia Santori e Alessandro Sallusti

È stato un vero e proprio duello quello andato in scena ieri sera nella trasmissione condotta da Lilli Gruber, Otto e Mezzo. Ad affrontarsi, da una parte, il leader e fondatore delle Sardine, Mattia Santori, dall’altra, il giornalista Alessandro Sallusti.

Mentre il giovane attivista delle Sardne sosteneva la possibilità di scegliere chi si vuole ascoltare, e quindi la libertà di decidere di non voler ascoltare la Meloni o Salvini, il giornalista ha definito illiberale il gruppo fondato dal giovanissimo Santori.

A sbloccare il nodo tra il giornalista e la sardina ci ha pensato la stessa padrona di casa, Lilli Gruber, che ha sancito il diritto per ognuno di ascoltare chi voglia.

Le Sardine non diventeranno un partito

Ospite della trasmissione anche la firma di Repubblica, Annalisa Cuzzocrea. La giornalista ha rimarcato la ventata di novità che il gruppo delle Sardine avrebbe portato. Un nuovo linguaggio, non illiberale, che ha scelto di non seguire quello che sembrava essere il flusso dominante in Italia.

Intanto, anche durante la trasmissione, Mattia Santori ha ribadito la non volontà di formare un partito né la voglia di candidarsi in futuro. 

Al giornalista Sallusti, che gli chiede quale sia il programma del suo gruppo, il leader delle Sardine rimanda alla manifestazione che si terrà il prossimo 14 dicembre a Roma, in Piazza San Giovanni. Sarà in quell’occasione che s’incontreranno tutti gli appartenenti al gruppo che avranno così la possibilità di manifestare le loro posizioni.

Si decideranno i temi comuni al gruppo, da Nord a Sud, poi ognuno porterà quelle tematiche nelle proprie realtà.