Home Casi Omicidio Willy, “Spero che il tuo sacrificio serva”: la toccante dedica della...

Omicidio Willy, “Spero che il tuo sacrificio serva”: la toccante dedica della sorella Milena

CONDIVIDI

Ad un mese dalla tragica morte di Willy Monteiro la sorella minore ha scritto una lettera piena d’amore e di dolore. I dettagli.

Lettera sorella Willy a due mesi dall'omicidio
Willy e la sorella

Ricorda i momenti passati insieme, Milena, sorella di Willy Monteiro Duarte, ucciso a Colleferro dalla furia inspiegabile di quattro giovani.

La lettera della sorella di Willy: “Annego nel dolore”

Milena Monteiro Duarte ha deciso di affidare ad una dedica lunga ed accorata il suo pensiero per il fratello scomparso da ormai un mese.
Il 6 settembre scorso la famiglia Duarte e tutta l’Italia veniva sconvolta da un lutto insensato.

Il 21 enne sempre sorridente e pieni di vita di Paliano è stato infatti ucciso di botte da quattro giovani all’esterno di un locale a Colleferro solo perché si era opposto alle prepotenze verso un amico.

La sorella ricorda i momenti insieme, fatti di scaramucce tra fratelli e di quel sostegno che ora, non potrà più avere.

“E’ già passato un mese… Un mese senza di te amore mio..senza la la mia roccia”

Milena svela che solamente ora è riuscita a trovare le parole per esprimere quel dolore che non avrà mai fine perché un innocente, un’anima buona è stata strappata alla famiglia e a chi lo amava.

Willy è per tutti un eroe e anche Milena lo ricorda:

“Tutti ti vedono come un eroe..per il tuo gesto che in pochi avrebbero fatto, un gesto che ti è costato la vita.”

Milena ripensa a tutto ciò che non potrà più fare assieme al fratello, dalle sgridate alle prese in giro per la forma fisica, sino ai momenti cruciali della vita come il matrimonio ed i nipotini.

Tutto ciò lascia un grande amaro dentro, che Milena così piccola ma così provata non si vergogna di esprimere, confessando di stare annegando nel dolore.

L’accorato post su Facebook ha commosso tutti come riportato anche da Frosinone Today.

I fratelli Bianchi incolpano il terzo amico

Milena non risparmia critiche nemmeno ai giovani “picchiatori” incolpati della brutale aggressione a Willy e che ora stanno attendendo il processo in carcere.

“Spero che il tuo sacrificio serva a far capire che con la violenza non si risolve nulla”

Milena punta chiaramente il dito contro fratelli Bianchi che nel frattempo dal carcere di Rebibbia si difendono.

Mario Bianchi come riporta Tgcom24 ha infatti recentemente dichiarato di aver solamente sferrato un calcio alle gambe. L’altro fratello, Gabriele, ha addirittura puntato il dito contro Francesco Belleggia che attualmente è agli arresti domiciliari.

L’inchiesta della Procura va avanti per cercare almeno di fare chiarezza su quanto accaduto anche se nulla potrà lenire il dolore di tutti per la morte di Willy.