Home Cronaca Omicidio Rimini, pensionato uccide la moglie a martellate: “Ho perso la testa”

Omicidio Rimini, pensionato uccide la moglie a martellate: “Ho perso la testa”

CONDIVIDI

Il delitto si è consumato la notte scorsa a Marina Centro. Sarebbe stato proprio l’omicida ad allertare le forze dell’ordine.

omicidio a Rimini

L’anziano è stato interrogato per tutta la notte, in attesa della convalida del fermo.

Omicidio a Rimini

Un delitto efferato quello avvenuto la notte scorsa in via Pola, a Marina Centro, in provincia di Rimini. Un pensionato di 69 anni avrebbe ucciso la moglie di 61 a martellate.

Sembra che la vittima stesse dormendo, quando il marito ha iniziato a colpirla con il pesante attrezzo.

Dopodiché, forse in preda al panico, intorno alle 3:30 della scorsa notte, ha allertato lui stesso le forze dell’ordine per confessare il reato di cui si era appena macchiato. Sul luogo dell’omicidio sono quindi giunti i carabinieri, che hanno arrestato l’anziano.

I sanitari del 118, nonostante il soccorso immediato, non hanno potuto fare nulla per salvare la vittima, morta sul colpo per le pesanti ferite inferte con il martello.

Il presunto omicida, come riferisce anche Il Resto del Carlino, è stato sottoposto ad interrogatorio.

“Ho perso la testa”

avrebbe raccontato l’anziano agli inquirenti, che è stato interrogato a lungo negli uffici della Questura. L’uomo, dopo quella breve ammissione, si sarebbe trincerato nel silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Sul delitto indaga ora la Squadra Mobile di Rimini.

Notizia in aggiornamento.