Home Casi Omicidio Loris, la telefonata di Veronica Panarello al marito: “Hanno sputato e...

Omicidio Loris, la telefonata di Veronica Panarello al marito: “Hanno sputato e insultato Loris”

CONDIVIDI

Una puntata interamente dedicata all’omicidio di Loris quella di Sirene sul Nove. Ma quali sono le novità?

Omicidio Loris, la telefonata di Veronica Panarello al marito: "Hanno sputato e insultato Loris"

La nuova puntata di Sirene sul Nove si è concentrata sulla ricostruzione dei fatti dell’omicidio di Lori – la cui madre Veronica Panarello è in galera con l’accusa di averlo ucciso. Ma emerge una strana telefonata della donna la marito.

La ricostruzione

Nel nuovo appuntamento sul Nove ripropone fatti di cronaca del nostro Paese, con una ricostruzione nei minimi dettagli. Ieri era il momento del piccolo Loris per cercare di capire cosa sia realmente accaduto e trovare nuovi dettagli non ancora emersi.

La mattina del 29 novembre 2014 Loris è stato brutalmente ucciso e abbandonato in un luogo sperduto, trovato per caso da uno dei cacciatori che conoscevano bene la zona. Veronica si è sempre dichiarata innocente ma il marito, Davide, non ha mai creduto alla sua versione soprattutto per il cambio repentino nel racconto dei fatti da lei esposti.

Nella disperazione la donna ha anche tirato in ballo il suocero, con la quale confessa di aver avuto una relazione sotto gli occhi del bambino – che voleva raccontare tutto al padre. Tesi poi smentita e non mandata avanti dagli inquirenti.

La strana telefonata

Ma durante il racconto di ieri sera, una ricostruzione svolta nei minimi dettagli, viene anche riportata una telefonata strana che proprio Veronica fece al marito poche ore prima di ritrovare il piccolo Loris:

“davide? mi sono ricordata che 4 tunisini hanno sputato e insultato loris chiamandolo sporco italiano”

L’audio è stato mandato in onda da Segreti e Delitti di Canale cinque nonché riportato dal Quotidiano di Ragusa e fa emergere l’inquietante ennesima storia raccontata dalla giovane mamma:

“se li vedo li riconosco”

Una versione che non ha portato a nulla e non è stata confermata dagli inquirenti.