Home Casi Omicidio Guerrina, Padre Graziano non potrà officiare messa: espulso dall’ordine

Omicidio Guerrina, Padre Graziano non potrà officiare messa: espulso dall’ordine

CONDIVIDI

Padre Graziano con la condanna per l’omicidio di Guerrina Piscaglia è stato espulso dall’ordine dei frati e potrebbe dover pagare i danni.

Omicidio Guerrina, Padre Graziano espulso dai frati
Padre Gratien Alabi- Guerrina Piscaglia

La condanna definitiva per l’omicidio della 50enne Guerrina Piscaglia costerà a Padre Gratien Alabi l’abito talare? Ecco la pesantissima decisione dell’ordine dei frati Premostratensi.

Guerrina Piscaglia scomparsa nel nulla a Ca’ Raffaello

La misteriosa scomparsa della 50enne Guerrina Piscaglia risale al 1 maggio 2014 quando la donna sparì nel nulla da Ca’ Raffaello in provincia di Arezzo.
I sospetti ricaddero fin da subito sul parroco del paese con cui la donna aveva una relazione segreta.

Come emerse infatti Guerrina, una delle parrocchiane di Don Graziano, intesseva un rapporto intimo con il religioso mentre marito e figlio di lei erano allo scuro.
La donna, provata emotivamente dalla morte del secondo figlio si era avvicinata alla parrocchia.

Secondo l’accusa la Piscaglia quella mattina chiese un appuntamento a Padre Graziano per discutere del loro rapporto: avrebbe voluto far emergere la relazione alla luce del sole.
A quel punto Gratien Alabi, il parroco originario del Congo, l’avrebbe strangolata ed avrebbe poi fatto sparire il corpo.

Dopo un periodo ai domiciliari per Gratien è arrivata la conferma della condanna definitiva.
Il religioso dovrà scontare 25anni di carcere per la morte di Guerrina.

Padre Gratien espulso dall’ordine religioso, diventerà un normale detenuto?

Per Padre Graziano non si sono aperte solamente le porte del carcere: ulteriori conseguenze sono derivate dalla condanna definitiva.
Ad essere messa in forse è la sua condizione di religioso: l’ordine dei frati Premostratensi lo ha espulso.
Ciò sarebbe la conseguenza del comportamento del 50enne che, a detta dei vertici dell’ordine, avrebbe continuato a dichiararsi innocente:

“Senza argomenti convincenti”

Come riporta anche il settimanale Giallo.
Per l’uomo dunque, espulso dall’ordine che lo aveva accolto quando ancora si trovava ai domiciliari, non sarà più possibile officiare messa e a breve potrebbe anche perdere definitivamente l’abito talare.

Ma le conseguenze non finiscono quì. Padre Graziano potrebbe dover risarcire i danni per la morte di Guerrina alla famiglia ed anche all’ordine dei frati che si sono aggiunti alla causa.