Home Casi Omicidio di Genova, “Aveva capito..”: Clara Ceccarelli si era pagata il funerale

Omicidio di Genova, “Aveva capito..”: Clara Ceccarelli si era pagata il funerale

CONDIVIDI

Drammatici retroscena sono emersi nel giallo della morte di Clara Ceccarelli, uccisa a coltellate in pieno centro a Genova.

Omicidio Genova, Clara Ceccarelli si era pagata funerale

In arresto è finito l’ex compagno della donna che stava tentando il suicidio dal precipizio delle Mura Cappuccine.

Omicidio di Genova: Clara Ceccarelli accoltellata in centro

La tragica morte della commerciante Clara Ceccarelli risale allo scorso venerdì 19 febbraio. La donna, 69 anni, è stata accoltellata  a Genova nei pressi del suo negozio di calzature.

Ad ucciderla ben 30 fendenti: i colpi si sono concentrati su collo e addome e la donna è spirata in pochi attimi. Ad assistere alla scena alcuni passati che hanno cercato subito di fermare l’umo che però era inizialmente riuscito a defilarsi.

Il 59enne Renato Scapusi è stato fermato ore dopo mentre tentava di gettarsi dal precipizio delle Mura Cappuccine. Ora emergono dettagli terribili che confermano come la donna avesse da tempo paura del suo ex.

Terribili retroscena: Clara aveva capito cosa sarebbe accaduto?

L’ennesimo tragico femminicidio che poteva essere evitato? Dalle testimonianze emerse dopo la morte della commerciante dii Genova, pare che la situazione fosse nota da tempo.

Clara, secondo un commesso di origine brasiliana che collaborava con lei, aveva già capito tutto.

“Non voleva gravare sul figlio e sul padre..Aveva capito cosa sarebbe accaduto”

Herbert infatti era a conoscenza dei rapporti tesi con l’ex compagno: l’uomo pare passasse spesso davanti al negozio ma non si azzardasse ad entrare quando c’era anche il commesso.

“Qualche giorno prima Clara mi aveva raccontato di aver fatto strani sogni e di essere andata a pagarsi il funerale”

Ha dichiarato il commesso come riporta Fanpage. La rivelazione è suggestiva: davvero Clara era consapevole di quello che il suo ex le avrebbe fatto del male?

Oltre a ciò il commesso conferma che Scapusi la perseguitasse anche se non aveva mai assistito a scene di violenze. Non risulta però che la 69enne avesse sporto denuncia dopo la separazione avvenuta lo scorso anno.

Noti invece erano stati altri tentativi di suicidio di Scapusi: il pm Giovanni Arena ha stabilito che il soggetto verrà sottoposto a perizia psichiatrica.

Le indagini intanto, guidate dal procuratore capo Francesco Cozzi proseguono per chiarire tutti i punti ancora oscuri di questo dramma, tra cui anche capire se la tragedia potesse essere evitata.