Home Casi Omicidio Ana Maria, la moglie di Antonio Borgia rompe il silenzio dopo...

Omicidio Ana Maria, la moglie di Antonio Borgia rompe il silenzio dopo il drammatico gesto del marito

CONDIVIDI

L’omicidio di Ana Maria, violento e crudo, è uno dei casi di queste ore: ma ora la moglie dell’omicida rompe il silenzio dopo il gesto terribile del padre dei suoi figli

Omicidio Ana Maria
Omicidio Ana Maria

Riflettori puntati sull’omicidio di Ana Maria, la ragazza di 30 incinta e uccisa dall’uomo che diceva di amarla. Ora la moglie di Borgia rompe il silenzio e prende una decisione.

L’autopsia sul corpo della vittima

La ricostruzione di quanto accaduto alla giovane ragazza è raccapricciante. Si evince infatti che dai primi risultati dell’autopsia fosse incinta di quattro mesi e che Borgia l’abbia uccisa con dieci coltellate.

Le prime le sono state sferrate in pancia non appena ha rivelato di essere incinta e di voler dire tutto a sua moglie – con una presunta richiesta di denaro per comprare il suo silenzio, ancora da verificare dagli inquirenti. Lei urla e scappa ricoperta di sangue come si evince dai filmati delle telecamere poste al cantiere, ma Borgia riesce a convincerla a salire nuovamente sul furgone per essere portata in ospedale.

Qualcosa scatta nella mente dell’uomo perché la ragazza viene presa a bastonate, le viene tagliata la gola e poi il corpo viene abbandonato per la strada.

Ora la moglie dell’omicida rompe il silenzio.

La decisione della moglie di Antonio Borgia

Una intervista esclusiva rilasciata a News Mediaset dove la moglie di Antonio Borgia – accusato di omicidio – rompe il silenzio sul suo rapporto e sulla sua decisione.

Maria Cagnina racconta che venti anni prima il marito è stato accusato di maltrattamenti sulla prima moglie e aveva già un figlio di 11 anni. Oggi dopo la notizia la moglie resta sconcertata:

“è un gesto atroce…che non merita giustificazioni. chiedo scusa a tutti”

Per poi raccontare di come fosse con lei Antonio:

“per 18 anni è stato un marito e padre presente, non è l’antonino che conosco, non capisco come possa aver fatto una cosa del genere”

Evidenziando il suo comportamento schivo e taciturno degli ultimi giorni, ma che mai avrebbe fatto pensare ad un epilogo così terribile:

“non giudicatemi per questo, ma è il padre dei miei figli e non lo abbandonerò. ma dovrà pagare per quello che ha fatto”