Home Cronaca Omicidi con la balestra, macabra svolta nel caso: “Ossessionati dalla setta”

Omicidi con la balestra, macabra svolta nel caso: “Ossessionati dalla setta”

CONDIVIDI

Gli omicidi con la balestra hanno terrorizzato la Germania, ma la Polizia sembra essere arrivata ad una macabra e raccapricciante svolta

Omicidi con la balestra
Omicidi con la balestra

Cinque persone sono le protagoniste dell’omicidio con la balestra, dove in Germania si è diffuso il panico credendo ad un killer particolare. Ma ora la svolta nel caso rivela una verità sconcertante e macabra.

L’omicidio con la balestra in Germania

Una settimana di paura dove sono state trovate prima tre e poi altre due persone, uccise da un colpo di freccia.

Una situazione molto particolare, etichettata in un primo momento come omicidio-suicidio per poi avere una svolta ancora più macabra e agghiacciante.

La Germania è rimasta con il fiato sospeso per molti giorni, ma ora il Daily Mail racconta cosa la Polizia sia riuscita a scoprire in merito al caso.

La svolta del macabro caso in Germania

La figura di spicco in questo caso è Farina Caspari, donna di 30 anni, ultima suicida con una freccia al collo – mentre il secondo protagonista sembra essere Torsten Weiss di 53 anni.

Quest’ultimo risulta essere una figura di spicco e dominante, con un trattamento particolare alle donne viste come schiave. Torsten gestiva un negozio a tema Medioevo e ha controllato le quattro vittime ricorrendo alla forza, manipolazione psicologica e plagio come in una normale setta.

Gli investigatori seguono la pista di una setta che adoperava rituali particolari, trasformandoli in Medievali. Le vittime erano state allontanate dalla famiglia e preso parte di questa setta, dove Weiss ne era il capo supremo.

Le donne erano vestite di nero e alcune di loro, come Carina di 19 anni, risultava scomparsa da tantissimi anni (come riportano Bild e Rtl).

Mancano ancora dei dettagli, soprattutto sulla morte delle ultime donne e sulla motivazione di tale strage – per la quale le indagini proseguono senza sosta sino alla verità.