Home News Verso il nuovo Dpcm, tra zona bianca e mantenimento del coprifuoco alle...

Verso il nuovo Dpcm, tra zona bianca e mantenimento del coprifuoco alle 22:00

CONDIVIDI

Alcuni dettagli del nuovo Dpcm sono trapelati oggi durante la riunione tra Conte e i capi delegazione. Oltre alla consueta suddivisione a zone gialla, arancione e rossa, si fa strada l’ipotesi di una zona bianca.

nuovo dpcm

Nel nuovo Dpcm si parlerebbe anche di possibili rinvii all’apertura delle stazioni sciistiche.

Un Dl ed un Dpcm

Oltre ad un nuovo Dpcm, che dovrebbe subentrare alla scadenza di quello attuale, dopo venerdì prossimo, si fa strada anche l’idea dell’approvazione di un Dl.

Le decisioni ufficiali verranno prese soltanto il 13 gennaio, dopo che avrà avuto luogo il vertice con le regioni e ci saranno state le comunicazioni al Parlamento del ministro della Salute, Roberto Speranza.

Le novità

Tra le principali novità, spicca il divieto di spostarsi tra regioni, anche se di colore giallo. Sulla fattibilità di questa decisione, però, sarà necessario interpellare le singole regioni.

Al momento, viene smentita la possibilità che, tutti i weekend, tutte le regioni d’Italia, siano in fascia arancione.

Tra le altre ipotesi, inoltre, spiccherebbe una sorta di stretta anti movida. I bar non solo dovrebbero chiudere alle 18:00 ma dopo tale orario, non potrebbero più vendere per asporto ma soltanto con consegna a domicilio. Stretta che, però, non riguarderebbe i ristoranti. Anche questa proposta, comunque, sarà messa al vaglio delle singole regioni.

Gli impianti sciistici che sarebbero dovuti riaprire il 18 gennaio, potrebbero vedere un ulteriore rinvio. Per questa decisione, però, sarà necessario attendere il parere del Cts. Un duro colpo per gli operatori del settore che, in questo periodo, stanno facendo i conti con copiose nevicate.

Domani mattina, lunedì 11 gennaio, alle 10:30, ci sarà la riunione con Regioni, Anci e Upi convocata dal ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia. All’ordine del giorno ci saranno le misure per il nuovo Dpcm. In video conferenza, sarà presente anche Roberto Speranza.