Home News “Non riescono a fare la diagnosi, incrociamo le dita” Magalli e il...

“Non riescono a fare la diagnosi, incrociamo le dita” Magalli e il dramma in ospedale

CONDIVIDI

Magalli e la figlia Michela. La piccola di famiglia è finita in ospedale

Michela Magalli, è la figlia Giancarlo celebre presentatore Rai. La ragazza, fino a ieri,  era in ospedale ma il motivo è ancora oscuro.

La notizia della degenza,  è stata data direttamente dalla ragazza stessa, nota influencer su Instagram che nelle sue storie sul famoso social, ha mostrato la stanza dell’ ospedale in cui è stata ricoverata. Si trova in questi istanti al nosocomio Gemelli di Roma.

La giovane ha postato diverse foto, sul suo profilo Instagram:

«Pensieri e preghiere, grazie. Chi me l’ha tirata è riuscito benissimo».

Su Instagram, Michela, ha mostrato la dottoressa che in questi momenti si sta prendendo cura di lei.

 «Grazie di cuore a tutti quelli che hanno dedicato un minuto per mandarmi un messaggio di conforto in questo periodo non proprio dei migliori per non dire di m***. Se non sono stata attiva e non lo sarò in questi giorni sapete il perché».

Poi la spiegazione dell’accaduto

«A una diagnosi, purtroppo, ancora non si è arrivati, potrebbe essere una malattia esantematica o infettiva, un virus come quello di epstein-barr, la linfomonocitosi adenopatica infettiva o che ca*** ne so io. Finger crossed for me»

Il chiarimento definitivo da parte di Michela

“Ringrazio tutti per i pensieri e i messaggi dolci…ma sto solo facendo degli esami”,

Ha parlato in questi termini, Michela Magalli, figlia del conduttore televisivo Giancarlo Magalli e di Valeria Donati. La giovane in serata,  è tornata sui social per fare delle precisazioni sul suo stato di salute.

“La notizia di me in ospedale è stata esponenzialmente ingigantita dai media”, dice la 24enne, che ieri aveva mostrato uno suo scatto con la mascherina da un letto dell’ospedale Gemelli di Roma: “Non sto a morì” scherza sulle storie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ringrazio tutti per i pensieri e i messaggi dolci. Ieri volevo condividere con le persone che mi seguono la mia giornata, come faccio spesso, come una qualsiasi altra giornata. In mano ai media però, la notizia di me in ospedale è stata esponenzialmente ingigantita da testate anche di un certo livello. Sto facendo delle analisi ed alcuni esami; negli articoli leggo di “dramma in famiglia” e “condizioni gravi”, sembra veramente che sto a mori’ e non è così. Fra un po’ mi aspetto che mi chiami la Taffo per chiedermi se preferisco essere sepolta in mattinata o nel pomeriggio. Voler fare click sulla salute di una persona non è giusto, soprattutto perché non ho rilasciato alcuna dichiarazione né sono stata mai personalmente contattata da nessuno degli autori degli articoli. Ve lo dico io, sto bene, adesso sono a casa, sul divano con le mie amiche. Non beviamo dallo stesso bicchiere e passa la paura. Don’t panic. Ora vado a darmi una bella grattata e ciao.

Un post condiviso da Michela Magalli (@michelamagalli) in data: