Home Cronaca No-mask a Roma: tensione alta, fermato un manifestante

No-mask a Roma: tensione alta, fermato un manifestante

CONDIVIDI

Oggi si è svolta la marcia della Liberazione a Roma, un sit-in organizzato dai no-mask dettato da slogano come: “Ci dovete arrestare tutti”.

 

La tensione a Roma è stata alta, tanto che un manifestante no-mask è stato fermato.

La manifestazione a Piazza San Giovanni

Oggi a Roma si è tenuta la manifestazione dei no-mask. La tensione è stata parecchio alta nel corso del sit-in. Tanto che, un manifestante che non indossava la mascherina, è stato fermato dagli uomini in divisa, tra le ira dei presenti. Questi ultimi hanno prontamente protestato con slogan di protesta al suon di Arrestateci tutti. L’uomo fermato non ha voluto rilasciare le sue generalità.

Non è stato l’unico manifestante a non indossare la mascherina. Ne sono stati identificati altri che subiranno una sanzione. Se si noteranno altre violazioni, si potrebbe procedere anche con la denuncia.

Una manifestazione analoga, con abbastanza seguito, si era svolta anche lo scorso 5 settembre.

Tensione alta anche su altri fronti

Un giornalista è stato insultato per aver rivolto delle domande ad alcuni manifestanti. Tanto che, per uscire fuori dalla piazza, insieme alla sua operatrice, è dovuto essere scortato dalla polizia.

Tanti i feticci e simboli portati in piazza dai manifestanti, tra cui anche uno scheletro di plastica. L’oggetto recava su scritto: Non sono morto di coronavirus ma di fame. I negazionisti hanno manifestato appellandosi a diritti come la libertà individuale, di poter scegliere o meno di indossare la mascherina.

Non solo l’uso della mascherina, i negazionisti si sono schierati anche contro la cattiva gestione della pandemia. Alcuni intervistati si sono anche appellati al fatto che la Costituzione non sia stata rispettata.

Altri sostengono che il virus non sia poi così letale come si creda ne contagioso. Dato che, nessuno di loro, conosce qualcuno che si è ammalato di covid.