Home Cronaca Niva Congedo, precipitata da una finestra a Parigi: esclusa l’ipotesi di suicidio

Niva Congedo, precipitata da una finestra a Parigi: esclusa l’ipotesi di suicidio

CONDIVIDI

Niva Congedo è la ragazza napoletana morta a Parigi dopo essere precipitata da un tetto. Ora gli inquirenti escludono l’ipotesi di suicidio

Niva Congedo
Niva Congedo

La studentessa Niva Congedo è morta, precipitando dal tetto delal sua Università a Parigi. Ma cosa è successo?

Chi era Niva Congedo?

Una ragazza solare e piena di sogni per il suo futuro, napoletana e studentessa ventenne che ha deciso di andare a studiare in una delle città più belle d’Europa: Parigi.

Da Posillipo ha preso la sua valigia ed è entrata alla Sorbonne, coronando uno dei suoi tanti obiettivi. Piena di amici, sempre sorridente e molto determinata – ha trovato in quella città un destino inaspettato.

La terribile morte della studentessa napoletana

La ragazza di 20 anni nella serata di ieri è precipitata dal tetto dell’Università francese Sorbonne. Sotto shock tutte le persone che hanno assistito alla scena sia all’interno dell’edificio e sia all’esterno: immediati i soccorsi ma purtroppo i medici non hanno potuto fare altro che confermare il suo decesso.

Sull’accaduto indaga la Gendarmerie di Parigi che hanno già provveduto ad effettuare rilievi all’interno della sua abitazione. Non sarebbero stati trovati biglietti o lettere.

Come si evince da Il Mattino, il Legale dei genitori della giovane – Luigi Trapani – ha evidenziato

“La famiglia è distrutta dal dolore per aver perso in circostanze così drammatiche la propria giovane figlia che nella mattinata di lunedì 18 novembre, verso le ore 13:30, è accidentalmente caduta, perdendo la vita, dalla finestra dell’appartamento che abitava al 88 Bld. Jourdan”

Gli inquirenti hanno formulato l’ipotesi di caduta accidentale, escludendo il suicidio. La tragica situazione è comunque sotto indagine, ma il suicidio è stato già escluso come pista da seguire: presto verrà resa nota – e confermata – la data eventuale dell’autopsia.