Home Politica Nicola Zingaretti, da segretario PD a indagato. M5S: “Si dimetta”

Nicola Zingaretti, da segretario PD a indagato. M5S: “Si dimetta”

CONDIVIDI

Nicola Zingaretti sarebbe indagato per finanziamento illecito, anche se lui ha fiducia nella Giustizia. Cosa sta succedendo?

Nicola Zingaretti, da segretario PD a indagato. M5S: "Si dimetta"

Un’indagine per finanziamento illecito ha colpito il nuovo segretario del PD Nicola Zingaretti, che si dichiara fiducioso nella Giustizia al fine che si risolva tutto.

La vicenda

Sono passati solo due giorni dalla proclamazione di Zingaretti come segretario del Partito Democratico e ora sembra proprio sia indagato. Secondo quanto riportato da L’Espresso il segretario avrebbe “beneficiato di erogazioni” in merito alla sua attività politica direttamente da Fabrizio Centofanti – imprenditore posto in arresto nel 2018.

Nonostante queste dichiarazioni, sembra proprio che i Magistrati non trovino nulla in merito tanto che l’indagine potrebbe sfociare in archiviazione.

Le parole del M5S

Il M5S è in rivolta tanto che vorrebbe chiedere le dimissioni immediate di Zingaretti, evidenziando:

“è sempre il solito partito democratico!”

Manlio Di Stefano, sottosegretario degli Affari Esteri  ha dichiarato che – se venissero confermate le parole de L’Espresso – Zingaretti verrebbe indagato per finanziamento illecito. Evidenzia inoltre che all‘interno del Partito cambiano i segretari ma gli affari oscuri sembrano non mutare mai.

Le parole di Zingaretti

Di seguito alla notizia diffusa da L’Espresso il nuovo segretario del PD si è definito fiducioso in merito alla giustizia:

“sono tranquillo, estraneo ai fatti”

Confermando inoltre di non lasciarsi intimidire da quelle che sono le minacce e “bassezze”. Una tegola inaspettata con una indiscrezione che ha smosso il mondo politico e non solo, lasciando tutti senza parole.

Si dovrà attendere l’indagine da parte dei Magistrati al fine di confermare o archiviare la vicenda.