Home News Nicola Vivarelli nella bufera, imbraccia un fucile e spara: ‘Poveri uccelli!’

Nicola Vivarelli nella bufera, imbraccia un fucile e spara: ‘Poveri uccelli!’

Il cavaliere più che chiacchierato di Uomini e donne è stato immortalato con un fucile tra le mani: ma Nicola Vivarelli prova a chiarire tutto.

Delle foto che hanno subito scatenate polemiche. Ma Nicola Vivarelli, ormai, essendo un personaggio pubblico deve pur difendersi dagli attacchi degli utenti super critici del web o comunque delle persone che non riescono a percepire la verità dietro alcune foto postate sui social.

Nicola Vivarelli col fucile

La sua credibilità è stata più volte messa in discussione durante la frequentazione con Gemma una donna molto più grande di lui (più di 50 anni di differenza). Però, nel corso del programma, si è scoperto un suo lato più sensibile e veritiero.

LEGGI ANCHE –> Uomini e donne, Nicola mostra il preservativo ritardante: la FOTO virale

Nicola Vivarelli col fucile tra le mani

C’è stato un episodio però che non è passato in sordina: Nicola Vivarelli di recente è stato accusato da Armando Incarnato, suo compagno d’avventura a Uomini e donne, di essere finto in quanto per niente interessato alle donne.

Armando aveva insinuato quindi che Nicola era gay, gossip che già circolava all’inizio della relazione forse perchè- come spiegato dallo stesso Vivarelli – ha molti amici omosessuali.

Questa volta però a generare la polemica sul web sono delle foto che lo stesso Nicola ha postato e che ritraggono il cavaliere con un fucile tra le mani.

Nicola spiega il motivo della foto

Nicola ha subito specificato nel post che non intendeva sparare a nessuna animale, anche perché è contrario a qualsiasi forma di violenza anche se ammette di non essere né vegetariano né vegano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nicola Vivarelli (@nicola_vivarelli)


Il suo spasso è quello di sparare a dei piattelli volanti, per mettere alla prova la sua abilità e la sua vista. Solo un gioco quindi che non ha nessuno spargimento di sangue inutile.

Ma i suoi follower non hanno subito capito che si trattasse di un gioco e non di vera caccia quindi sono apparsi subito dei commenti negativi a cui Nicola ha però dato spiegazioni con educazione.