Home News Nicola, il padre disperato: “Perchè non avete preso a schiaffi mio figlio?”

Nicola, il padre disperato: “Perchè non avete preso a schiaffi mio figlio?”

CONDIVIDI

Il papà di Nicola è fortemente critico contro chi avrebbe potuto evitare la morte del suo ragazzo Nicola Marra, un ragazzo di appena 21 anni

 

Il padre di Nicola Marra ha voluto dire la sua sulla morte del figlio di soli 21 anni. Antonio Morra è stato intervistato dai giornalisti dell’edizione napoletana de La Repubblica e ha sfogato la sua rabbia. L’uomo, che sta vivendo il dramma della perdita di un figlio, non riesce a parlare senza peli sulla lingua scagliandosi contro chi avrebbe potuto evitare la tragedia:

“Nessuno ha fermato mio figlio. Non si può morire così”.

Poi ha continuato puntando il dito contro degli ipotetici colpevoli:

“Voglio augurarmi che nessuno avrebbe potuto aiutare Nicola. Forse non hanno capito neanche gli amici. Se chi lo ha visto alterato in discoteca, chiunque, lo avesse fermato prendendolo a schiaffi, tutto questo non sarebbe successo.”

Nicola, quella sera, voleva solo divertirsi in discoteca, non avrebbe mai immaginato di incontrare la morte quella sera. Dopo circa 24 ore da quella sera, il suo cadavere è stato ritrovato in un vallone. Il padre vorrebbe però che la sua morte non passasse inosservata e lancia un appello perché altre tragedie simili vadano evitate:

“Fate in modo che non muoiano altri ragazzi. Ai giovani dico: siate amici veri, non solo compagni di viaggio per la durata di un passaggio. Nicola era un fiore di ragazzo, uno sportivo, cintura nera di karate. Andavamo a sciare assieme, amava viaggiare e studiare Giurisprudenza. Era sempre il primo a prendere l’iniziativa, non si fermava mai. Di una razionalità incredibile e di una grande sensibilità.”

Un ricordo commovente quello del papà del 21enne che ci spinge a pensare e a riflettere sul fatto  che a volte, con un po’ di attenzione e di solidarietà in più, certe tragedie si potrebbero  evitare, o quantomeno si dovrebbero evitare. Non si può morire così, in maniera tanto assurda.

Ecco le immagini del ritrovamento del suo corpo in fondo al dirupo.