Home News New York Coronavirus, lockdown parziale da mercoledì: 9 quartieri bloccati

New York Coronavirus, lockdown parziale da mercoledì: 9 quartieri bloccati

CONDIVIDI

La positività al Covid-19 in alcune zone di New York è superiore al 3%. De Blasio si dispiace ma non c’è altra soluzione che chiudere.

lockdown parziale New york

Lo Stato di New York sta lentamente soccombendo al Coronavirus: 9 quartieri verranno completamente blindati tra due giorni, sono troppi i contagiati.

L’indice di positività è troppo alto, De Blasio è seriamente preoccupato e non c’è altra scelta che chiudere.

New York Lockdown parziale

Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha preso una decisione in merito a nove quartieri della città: lockdown parziale. La chiusura inizierà mercoledì ed è una manovra strettamente necessaria per impedire al virus di propagarsi ancor più velocemente.

L’indice di positività è salito al 3% ed è stata la ragione principale che ha spinto il sindaco a prendere questa decisione. I nove quartieri di NY che sono stati etichettati come ‘zona rossa’ verranno blindati.

Ecco quali sono: Edgemere, Gravesend, Borough Park, Pomonok, Midwood, Bensonhurst/Mapleton, Flatlands, Gerritsen Beach e Kew Gardens. Sono tutte zone che geograficamente si trovano tra Brooklyn e il Queens.

Saranno completamente chiuse tutte le attività essenziali e le scuole: i ristoranti e i bar potranno lavorare solo ed esclusivamente da asporto.

Una decisione molto difficile da prendere ma soprattutto da accettare per i cittadini che abitano in queste aree.

De Blasio preoccupato per New York

Il presidente degli USA migliora ed esce dall’ospedale Walter Reed ma il paese continua ad andare a picco: il coronavirus è inarrestabile.

Il sindaco è seriamente preoccupato per New York e stabilisce  che da mercoledì avrà inizio un lockdown della città. Una chiusura parziale che riguarderà solo ed esclusivamente i quartieri più colpiti dal virus.

De Blasio ha dichiarato:

Mi addolora proporre ancora una volta questo approccio.

E conclude:

alcune parti della nostra città, a Brooklyn e nel Queens, stiamo avendo problemi straordinari.

Una situazione che non si vede dalla scorsa primavera quando il virus era al suo massimo apice di trasmissibilità, si legge sul Fatto Quotidiano.

Tra New York e Brooklyn il numero dei contagi è cresciuto vertiginosamente negli ultimi giorni: soltanto nella zona di Brooklyn infatti si conta che i nuovi contagi sono stati più di 1.100.

Tutti i quartieri che saranno obbligati a seguire il lockdown verranno costantemente monitorati dalle autorità competenti. Si spera che ci saranno miglioramenti per tornare presto alla normalità.

Se le zone limitrofe a quelle etichettate come ‘rosse’ oppure altre aree cittadine dovessero mostrare picchi di contagiosità preoccupanti dovranno essere isolate subito.