Home News Netflix, sono state cancellate quattro famosissime serie tv: quali sono e perché

Netflix, sono state cancellate quattro famosissime serie tv: quali sono e perché

Gli abbonati della piattaforma di streaming dovranno ora fare a meno di quattro show comici: scopriamo di quali serie tv stiamo parlando.

Purtroppo gli utenti dovranno rinunciare a farsi quattro risate, perché il colosso streaming ha deciso di cancellare ben quattro titoli comici. Ma quali sono le motivazioni di questa decisione?

Netflix, 4 serie tv sono state cancellate: quali sono 

Parliamo di quattro serie tv, che hanno tenuto compagnia gli abbonati in questi ultimi mesi, ovvero: Gabriel Iglesias, dal titolo Mr. Iglesias; The Crew con Kevin James; Country Comfort, serie di Katharine McPhee e, per concludere, Bonding, creata da Righter Doyle. 

Purtroppo è ufficiale, questi quattro titoli non torneranno più sulla piattaforma, anche se Netflix vuole rimanere in contatto con i creatori Gabriel Iglesias, Kevin James e Rightor Doyle”.

Queste cancellazioni hanno davvero sorpreso tutti gli utenti, dato che alcuni di queste serie televisive sono comparse sulla piattaforma solamente quest’anno.

Netflix ha cancellato 4 serie TV: i motivi

Questo gesto ha lasciato tutti a bocca aperti e in tantissimi hanno chiesto spiegazioni, purtroppo non sono ancora stati specificati dei validi motivi. 

Però siamo a conoscenza che c’è stato un accordo con la star di The King of Queens Kevin James, per una nuova serie comica a telecamera singola, di cui sarà produttore e protagonista. 

Anche il creatore di Bonding, Righter Doyle ha avuto un accordo di sviluppo con Netflix. 

Invece Gabriel Iglesias girerà un terzo speciale di cabaret per la piattaforma entro la fine dell’estate. 

Ma le novità anche se pessime, non sono finite, ma questa volta si tratta di un’ottima notizia. 

Infatti pochi giorni fa è stata annunciata una partnership tra Netflix e Steven Spielberg con la sua società Amblin Partners e segnerà l’arrivo di vari film. 

Leggi anche –> Netflix, addio alla condivisione degli account con amici e parenti: la novità che ti deluderà