Home Televisione Nero a metà 2, anticipazioni: nuove sfide per Carlo, novità su Olga

Nero a metà 2, anticipazioni: nuove sfide per Carlo, novità su Olga

CONDIVIDI

Scopriamo insieme cosa accadrà nelle prossime puntate dell’amatissima fiction Rai con Claudio Amendola, Nero a metà 2.

nero a metà 2

Carlo si ritroverà di fronte a una situazione difficile da affrontare, mentre vi saranno degli interessanti sviluppi relativi alla tragica fine di Olga!

Carlo affronta nuove sfide

Il 28 settembre e l’1 ottobre andranno in onda due nuova puntate di Nero a Metà 2, la fiction Rai con Claudio Amendola.

Il pubblico avrà modo di assistere alle indagini su un nuovo caso, quello relativo a un’assistente sociale rinvenuta priva di vita in un garage.

I sospetti ricadono immediatamente sull’ex della donna, che in passato aveva già esercitato violenza.

Ci sarà spazio per grande colpi di scena, visto che si scoprirà che in realtà l’assassino non è lui. Le indagini saranno un colpo duro per Muzo, che dovrà fare i conti con i sensi di colpa per la tragica fine di Olga.

Nel frattempo, vi sarà un avvicinamento tra Malik, interpretato da Miguel Gobbo Diaz, e Alba: la donna deciderà di partire in cerca della madre e l’ispettore Soprani sceglierà di seguirla.

Carlo invece dovrà affrontare nuove sfide: Cristina, infatti, non è affatto contenta del suo rapporto con Marta, che chiederà il trasferimento al commissariato del rione Monti.

Nuovi sviluppi sulla morte di Olga

Il secondo caso che coinvolgerà gli ispettori nelle prossime puntate di Nero a metà 2 è quello di un giovane sportivo, trovato morto nel suo letto.

Nel frattempo, Marta si recherà a Napoli senza comunicare nulla a Carlo, con l’obiettivo di seguire una pista che porti alla risoluzione della misteriosa morte di suo figlio.

Intanto Carlo, profondamente deluso dal suo comportamento, deciderà di rifiutare la sua richiesta di trasferimento.

Infine si scopriranno esserci nuove connessioni tra la morte di Olga e quella di Paolo: i cellulari di entrambi, infatti, sarebbero stati hackerati, proprio come quelli di Marta e Muzo.