Home Cronaca Lucca, neonata positiva a cocaina e metadone finisce in coma: indagata la...

Lucca, neonata positiva a cocaina e metadone finisce in coma: indagata la madre

CONDIVIDI

Ad accompagnare la piccola all’ospedale di Lucca sono stati i genitori, che hanno riferito di averla sentita respirare male mentre dormiva.

neonata in coma, positiva a cocaina e metadone

L’esame delle urine ha confermato la presenza di droghe nel corpo della piccola, che ha appena 40 giorni e rischia danni neurologici molto gravi.

Neonata in gravi condizioni: trovate tracce di droga

L’hanno portata al pronto soccorso dell’ospedale di Lucca, raccontando di averla sentita respirare male.

Quando la piccola paziente è arrivata nel nosocomio fiorentino, i medici hanno immediatamente realizzato la gravità della situazione ed hanno quindi optato per il trasferimento all’ospedale di Pisa.

Leggi anche –> L’Aquila, accusa un malore mentre gioca a calcio con gli amici: muore bambino di 10 anni

Le analisi delle urine hanno poi confermato quanto i medici temevano: nel corpo della piccola sono state trovate tracce di cocaina e metadone.

Vista la gravità della situazione, i genitori della piccola sono stati ascoltati dagli uomini della Squadra Mobile di Lucca, riferendo di averla immediatamente soccorsa quando si sono accorti che qualcosa in lei non andava.

Indagata la madre

Come riferisce anche Rainews, sono quindi scattate le indagini per capire chi abbia potuto somministrare alla piccola.

La bimba aveva un tasso di metadone pari a 1.644 ng/ml, mentre il tasso di cocaina era di 74 ng/ml. In entrambi i casi, si raggiunge il tasso di positività quando si superano i 100.

Al momento la madre della bambina risulta indagata. Nelle scorse ore, la piccola ha iniziato a respirare autonomamente.

Leggi anche –> Palermo, 18enne muore durante una festa con gli amici: l’ipotesi choc degli inquirenti

Resta comunque da accertare se la piccola se abbia subito danni cerebrali a seguito della somministrazione delle droghe.

La bambina rischia danni neurologici molto seri. Le prossime ore saranno decisive per chiarire se riporterà conseguenze.

Leggi anche –> Dramma nel casertano, neonato trovato morto nella culla: il grido di dolore della madre