Home News Natale ecologico, come vivere la festa pensando all’ambiente

Natale ecologico, come vivere la festa pensando all’ambiente

CONDIVIDI

Possiamo vivere il Natale ecologico, creando un albero o addobbi riciclando! Ecco come fare

Natale ecologico
Natale ecologico

Per vivere un Natale ecologico possiamo usare delle decorazioni possiamo riciclare bottiglie di plastica, lattine, lampadine, scatole di cartone, tappi, lattine, un vecchio CD, del polistirolo…il solo limite è la nostra fantasia.

Tappi e lattine d’alluminio

Potete raccogliere i tappi e le lattine d’alluminio. Queste ultime possono essere schiacciate come anche le capsule, schiacciate e colorate, ricoperte di glitter, perline o pailette. Per quanto riguarda i tappi, possiamo sfruttare anche vasi di vetro. Possiamo ricoprire i tappi di carta velina o quella adesiva o semplicemente colorati.

Lampadine e vasetti di plastica

Le lampadine rotte, possono essere decorate con della vernice spray e appese come palle usando una passamaneria oppure del raso. Potrete inoltre usare dei piccoli adesivi a forma di stelle, fiocco di neve o altre sagome.

I vasetti di plastica, tipo quelli yoghurt possono diventare delle campanelle decorative. Potete quindi colorarli o ricoprirli con carta natalizia. Per poterle appendere potete fare un buco al centro della base, facendo passare un cordino dorato. Il batacchio potrà essere fatto con una perlina, che annoderemo all’interno del cordino.

CD e polistirolo

I CD possono essere le decorazioni più semplici, lasciati così oppure colorati o decorate con perle, adesivi, glitter. Per appenderle, basta far passare un nastro in raso o passamaneria.

Il polistirolo può essere intagliato dopo averci disegnato una sagoma natalizia. Una volta tagliata la sagoma con una taglierina, o un cutter possiamo decidere se colorarla, ricoprirla di cartone colorato, carta natalizia, carta velina e fissato su un supporto di cartone. Potete anche fissarlo all’albero con all’albero con un filo di lana, raso o passamanerie.

Vecchi scampoli, abiti e bottoni

Potrete creare dei ciondoli, pupazzi riempendoli d’ovatta. Per esempio tagliate una sagoma d’orsacchiotto, attaccando i bottoni come occhi. Prendete la stoffa, tagliate la sagoma con le forbici zig zag, restando abbondanti dal bordo, per permettere di cucire. I bordi non si sfilacceranno grazie al taglio e potete cucire esternamete con punti grandi e un filo di lana a contrasto. Man mano, riempite la parte cucita con l’ovatta.