Home News Napoli, Oltre 700 sanzioni per aver chiesto indebitamente il Bonus Spesa Covid

Napoli, Oltre 700 sanzioni per aver chiesto indebitamente il Bonus Spesa Covid

CONDIVIDI

Gli indagati avrebbero dichiarato di trovarsi in difficoltà economiche per richiedere il bonus spesa quando percepivano già stipendi o pensioni.

bonus spesa
Sono diversi i cittadini accusati di appropriazione indebita.

La Guardia di Finanza avrebbe sanzionato più di 700 persone per aver richiesto ed ottenuto il bonus spesa Covid-19. Quest’ultimo, infatti, era rivolto esclusivamente a famiglie in gravi difficoltà economiche.

Tra i sanzionati ci sarebbero anche membri della criminalità organizzata

Per quanto riguarda i cittadini denunciati, invece, si tratterebbe di persone che percepivano già stipendi oppure delle pensioni, in alcuni casi composti anche da cifre importanti. Non solo comuni cittadini però, nell’operazione dei militari, infatti, sarebbero rientrati anche alcuni membri della criminalità organizzata.

I trasgressori avrebbero ottenuto complessivamente più di 250mila euro

Nello specifico, l’accusa ai danni dei furbetti sarebbe quella di sanzioni amministrative per indebita percezione di erogazioni pubbliche. Quindi i trasgressori sono stati segnalati agli Enti comunali allo scopo di recuperare le somme sottratte, ossia più di 250mila euro.

Passando ai trasgressori, sono diversi i casi accertati dalle fiamme gialle. Ad esempio ci sono coppie di coniugi, i quali hanno chiesto il bonus per lo stesso nucleo familiare. Non solo, nell’indagine sarebbero coinvolti persino titolari di partite Iva e persone che percepivano l’assegno di mantenimento.

A fare maggiormente scalpore agli occhi degli inquirenti, inoltre, è il caso di una signora la quale ha dichiarato un ISEE di 4.895 euro, quando in realtà superava i 67.000. Quest’ultima, infatti, oltre a possedere un valore immobile di circa 36mila euro, aveva sul conto più di 325.000 mila euro.

Un lavoro impeccabile, quindi, quello effettuato dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Napoli il quale con una grande operazione ha fermato i trasgressori. Un’operazione che fa giustizia a quelle famiglie che realmente hanno bisogno del bonus spesa covid perchè in seguito alla pandemia hanno perso il lavoro o non riescono più ad arrivare a fine mese.