Home News Napoli: lotta agli assembramenti nel weekend, transenne e militari nelle piazze

Napoli: lotta agli assembramenti nel weekend, transenne e militari nelle piazze

CONDIVIDI

A Napoli, nella lotta contro la pandemia, vengono messe in campo misure straordinarie, tra  Esercito, Polizia Municipale e Metropolitana.

Napoli poliziotti e l’Esercito contro gli assembramenti del fine settimana.

Poliziotti e militari di guardia alle piazze.

Lotta agli assembramenti

Non si lascia distrarre dalle vicende di Governo il Governatore della Campania Vincenzo De Luca che teme quelle che definisce settimane di rilassamento e avverte ricordando che:

“nella Regione da un mese in zona gialla si registra una forte crescita dei casi”.

Per questo vengono caldeggiate misure straordinarie dal Piano della Prefettura guidata da Marco Valentini, che contrastino gli assembramenti nel weekend di San Valentino, in special modo sul Lungomare di Napoli.

D’altra parte come ha ribadito da Vincenzo De Luca:

“Se il Governo nazionale non prenderà misure di contenimento per questo weekend – noi fra 15-20 giorni assisteremo a un’esplosione del contagio nel nostro Paese”.

Ed ecco che vengono reclutati per scendere nelle strade oltre 200 poliziotti in più di quelli già in forze ed altri cento uomini suddivisi tra Esercito, Polizia Municipale e Metropolitana.

Bloccare il passeggio e la movida

Come riferisce Fanpage, saranno installate dalla Protezione Civile del Comune di Napoli delle transenne nelle piazze del passeggio più visitate, per intenderci quelle della movida, per limitare il caos e agli assembramenti.

Si vuole limitare il più possibile quel bagno di folla che si è visto negli ultimi due fine settimana, grazie al bel tempo che non ha tenuto in casa i cittadini partenopei. Si temono le file fuori dai ristoranti e l’aperitivo dei giovani senza mascherina.

Nella videoconferenza, tenutasi ieri tra il prefetto di Napoli Marco Valentini, il procuratore aggiunto presso il Tribunale di Napoli, oltre i vertici delle forze dell’ordine della Polizia metropolitana e della Polizia locale di Napoli, sono stati esaminati quali dispositivi utilizzare per controllare il territorio.

Inoltre il Comune di Napoli ha pensato di utilizzare anche del personale volontario della Protezione Civile.