Home Casi Napoli, carabiniere pestato per sedare una lite: 4 arresti

Napoli, carabiniere pestato per sedare una lite: 4 arresti

CONDIVIDI

Sono 4 le persone fermate per il pestaggio del Carabiniere avvenuto lo scorso venerdì sera a Castellammare di Stabia, Napoli.

carabiniere aggredito a napoli

Il militare, fuori servizio, era intervenuto per sedare una lite, quando è stato colpito con sedie e un tavolino. Quattro le persone arrestate, tra loro anche un 17enne. Il carabiniere è ricoverato all’ospedale San Lorenzo di Napoli.

Il pestaggio del carabiniere a Napoli

Era fuori servizio il carabiniere che, lo scorso venerdì sera, è intervenuto per sedare una lite, a Castellammare di Stabia, Napoli.

Diverse persone lo hanno aggredito, colpendolo ripetutamente alla testa con sedie, caschi e un tavolino di alluminio.

Percosse così forti, che hanno provocato al militare un’emorragia cerebrale, che gli ha fatto perdere conoscenza.

I testimoni presenti sul luogo della lite hanno immediatamente allertato i soccorsi. Il militare è stato trasferito al vicino ospedale San Leonardo, dove si trova tuttora ricoverato. Il carabiniere è vigile e non sarebbe più in pericolo di vita.

Arrestate 4 persone

In un primo momento gli aggressori sarebbero riusciti a dileguarsi.

Nella serata di sabato, però come riferisce Tgcom24, i Carabinieri della compagnia di Castellammare e del Nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno arrestato 4 persone.

Tra loro 3 maggiorenni, di 27, 22 e 19 anni, di cui 2 pregiudicati, e un minorenne, di 17 anni. Quest’ultimo avrebbe rubato il borsello al militare mentre era riverso a terra.

I 4 arrestati sono ritenuti responsabili dell’aggressione ai danni dell’appuntato dei Carabinieri di Napoli. L’uomo era in giro con la famiglia, quando avrebbe notato una lite nella zona della movida e per sedarla si è fermato. Gli aggressori lo hanno prima investito con lo scooter, poi lo hanno violentemente pestato.

Grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni delle tanti persone presenti sul luogo della tragedia, i colleghi del militare sono riusciti ad individuare una parte dei responsabili.