Home Personaggi Nadia Toffa, chi sono le sorelle Mara e Silvia, la somiglianza è...

Nadia Toffa, chi sono le sorelle Mara e Silvia, la somiglianza è incredibile! – FOTO

CONDIVIDI

Non tutti lo sanno ma la celebre Iena aveva due sorelle, Mara e Silvia, scopriamo tutti i dettagli sulle due donne alle quali Nadia era molto unita

Nadia Toffa sorelle

Tra i tanti affetti che hanno accompagnato Nadia Toffa nell’arco di tutta la sua vita, di fondamentale importanza sono state le sorelle della nota Iena.

Mara e Silvia Toffa, le sue sorelle maggiori con le quali condivideva tutto, persino una somiglianza estetica impressionante. Scopriamo tutti i dettagli sulle due donne!

Chi sono Mara e Silvia Toffa

Mara e Silvia Toffa sono le sorelle che sono sempre rimaste accanto a Nadia Toffa nel corso degli anni. È stata proprio lei a presentarle con degli scatti pubblicati su Instagram, prima di lasciarci.

La Toffa aveva voluto presentare Mara, dicendo di lei che fosse sua sorella maggiore, per lei una vera e propria influencer, quando ancora questo termine non veniva utilizzato.

Pare che da ragazza, Mara si commuovesse traducendo l’Ippolito in greco e fosse semplice e più matura della sua età, una seconda mamma per lei. Attualmente, la donna farebbe la professoressa.

Silvia Toffa è invece la secondogenita ed oggi è un avvocato. Nadia la descriveva come disperata, randagia, selvaggia e matta.

Mara Toffa, la somiglianza è impressionante

Nadia Toffa e le sorelle si somigliano moltissimo esteticamente, su questo non c’è dubbio. Pare, però, che Nadia e Mara, in particolare, fossero due gocce d’acqua.

La conferma era arrivata dalla stessa Iena, che aveva dichiarato

“Io e Mara? Fatte con lo stampino.”

Mara era per Nadia la sorella maggiore che tutti avrebbero voluto, perché la portava sempre con sé. Persino la prima volta in discoteca, la Iena andò con lei per non far preoccupare la mamma.

Le tre donne sono sempre state molto unite e per questo Mara e Silvia Toffa continuano a ricordare Nadia, alla quale rimangono legate da un amore incondizionato, nonostante la scomparsa della Iena.