Home Spettacolo ‘Il corpo è stato nascosto’ Nadia Toffa, la macabra verità dopo la...

‘Il corpo è stato nascosto’ Nadia Toffa, la macabra verità dopo la morte viene allo scoperto

CONDIVIDI

Margherita Rebuffoni si è concessa recentemente ad un’intervista a Repubblica, dove ha rivelato di aver dovuto nascondere la salma di Nadia Toffa in un ‘posto segreto’ ecco perché

Nadia Toffa, la verità sul corpo: Nascosto
Nadia Toffa

In queste ultime settimane, Margherita Rebuffoni, madre di Nadia Toffa è molto presente tra le diverse trasmissioni televisive in cui oltre a onorare la memoria di sua figlia ne presenta il suo ultimo grande progetto, ‘La Fondazione Nadia Toffa’ una Onlus che si occupa principalmente di raccogliere fondi per la ricerca contro il tumore.

Recentemente inoltre la mamma della Iena si è concessa ad una lunga intervista alla nota testa ‘Repubblica’ alla quale ha rivelato un particolare sino ad ora inedito, relativo alla sepoltura della figlia deceduta lo scorso 13 Agosto.

Nadia Toffa ‘nascosta in un posto segreto’

E’ questo ciò che ha rivelato in merito la Signora Toffa, madre di Nadia Toffa, rivelando di essere venuta a sapere che durante le festività dedicate ai defunti qualcuno ha iniziato a cercare la sua tomba tra i cimiteri di brescia:

‘abbiamo saputo che qualcuno la cercava nei cimiteri bresciani’

non per questa ragione, la famiglia ha deciso di seppellirla in un luogo dove nessuno potesse trovarla.

dove è sepolta nadia toffa
Margherita Rebuffoni e Nadia Toffa

Taranto intitola il reparto di Oncoematologia a Nadia

Come ha spiegato la Signora Rebuffoni a seguito delle sue importanti inchieste sull’inquinamento ambientale e sulla battaglia contro il tumore pediatrico svolte a Taranto, Nadia ne è diventata ‘cittadina onoraria’.

In queste ultime ore a tal proposito, le è stato intitolato anche il reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale SS. Annunziata.

In questa importante occasione, sono state inoltre inaugurate alcune nuove stanze del reparto e esposta la targa commemorativa.

Presenti alla cerimonia i genitori della giornalista Mamma Margherita e Papà Maurizio e altri volti importanti, tra i quali ricordiamo il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Direttore generale dell’Asl Stefano Rossi, il Primario del reparto Valerio Cecinati.